Mercato Italiano - Settembre 2013

Rallenta il calo, ma è sempre profondo rosso

02 Oct 2013 motorpad.it
Mercato Italiano - Settembre 2013

Può forse dipendere da una piccola corsa all’acquisto di chi, negli ultimi giorni del mese, ha temuto per il rincaro dell’IVA che poi si e verificato e che qualche Casa dichiara di voler in qualche modo assorbire trattandosi mediamente di 150 euro. Il calo delle immatricolazione in settembre si è fermato al 2,9% che rappresenta pur sempre la 40a caduta consecutiva. Le vendite del mese si sono fermate a 106.363 unità, e il cumulativo dei nove mesi porta a 1.000.032 vendite che orientano la chiusura dell’anno a quota 1.310.000, vale a dire ad una perdita del 47,5% rispetto al 2007 all’inizio della crisi.

I commentatori concordano sul fatto che un minimo di cambiamento di tendenza no potrà verificarsi se prima non cambia lo stato generale dell’economia e se il Governo non dimostrerà concretamente di mettere in atto misure specifiche per il settore per troppo tempo trascurato e non provvederà ad eliminare, o quanto meno a ridurre, l’incidenza della tassazione complessiva che grava sull’auto. L’ultimo e purtroppo ripetitivo aumento delle accise sui carburanti non va certo in questa direzione.

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Mercato Auto Europa: crollo ad aprile
Economia

Mercato Auto Europa: crollo ad aprile

19 May 2020 Paolo Pirovano

Non poteva andare in altro modo e tutti gli effetti causati dall’emergenza Covid-19 portano in aprile un crollo delle immatricolazioni di auto dovuto alla chiusura delle...

Continua
Francesco Fontana Giusti, Renault Captur
Intervista a

Francesco Fontana Giusti, Renault Captur

08 May 2020 Paolo Pirovano

In questa intervista approfondiamo un modello che ancora non vi avevamo raccontato nei dettagli, la nuova Renault Captur, la B-SUV della casa francese che porta interessanti...

Continua