Mazda illustra le procedure per riaprire le concessionarie

07 May 2020 Paolo Pirovano
Mazda illustra le procedure per riaprire le concessionarie

All’interno del Decreto che regola la Fase 2, per la ripresa delle attività economiche, rientra la  riapertura delle concessionarie auto. Queste arrivano da un periodo di chiusura di quasi due mesi che ha portato al tracollo delle vendite nei mesi di marzo ed aprile con la conseguente perdita di quasi 350.000 immatricolazioni. Ecco perché questa decisione era tanto attesa per far ripartire la rete della distribuzione nazionale che coinvolge circa 160.000 addetti.

Per poter operare devono essere rispettati tutti i protocolli di sicurezza richiesti da parte del Governo e dell’Istituto Superiore di Sanità, per prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione del coronavirus e preservare, quindi, la salute dei clienti che visitano lo showroom o l’officina autorizzata. Nello specifico le misure richieste riguardano il garantire la distanza di sicurezza, la protezione individuale e la sanificazione delle vetture.

Mazda ci ha mostrato come vengono messe in atto queste misure nella concessionaria , Bianchessi Auto di Cremona, in una delle zone più colpite dagli effetti dell’epidemia.

Partiamo dall’ingresso dove, una volta prenotato l’appuntamento, contingentato in base alla dimensione dello spazio espositivo, ciascun cliente viene dotato di mascherina, qualora ne fosse sprovvisto, e sono messi a sua disposizione prodotti igienizzanti per le mani e forniti i guanti di protezione.

Le aree di attesa sono distanziate nel rispetto della normativa, delimitando con appositi percorsi guidati sul pavimento le zone di rispetto, sia nella zona di esposizione delle vetture sia in quella dei venditori, queste ultime equipaggiate con paratie protettive. Molta attenzione viene fatta durante il passaggio dei documenti, vedi i preventivi di acquisto, che se firmati portano alla pulizia della penna usata.

Altro aspetto sensibile riguarda la descrizione della vettura in salone. Su questa sale solo il cliente e una volta sceso, l’auto che verrà immediatamente sanificata.

Anche il test drive può essere svolto in totale sicurezza. Le chiavi dell’auto sono consegnate igienizzate e il cliente sarà accompagnato dal venditore, dotato di mascherina e guanti, seduto nel sedile posteriore destro, così da mantenere le distanze.Anche in questo caso al termine tutte le parti della vettura vengono attentamente sanificate intervenendo anche sui filtri dell’abitacolo.

Non vengono dimenticate le operazioni in officina. Una volta pulita e igienizzata l’auto, visto che arriva dall’esterno e non se ne conosce la storia, questa viene presa in carico per i lavori da effettuare. Le postazioni di accettazione sono state attrezzate con una paratia protettiva, mentre quelle all’interno dell’officina sono contrassegnate con aree di rispetto per mantenere le distanze di sicurezza. La riconsegna avverrà, poi, in uno spazio  identificato da un’apposita segnaletica, mantenendo le distanze di sicurezza tra gli addetti ed il cliente.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Opel Mokka: ecco la gamma motori
Anteprima

Opel Mokka: ecco la gamma motori

08 Sep 2020 Silvia Pirovano

Il nuovo Suv compatto di segmento B Opel Mokka arriverà nelle concessionarie nel corso del 2021 e la Casa tedesca ha definito la gamma motori che prevede, oltre alla...

Continua
Fiat 500 elettrica ”la Prima” berlina
VideoClip

Fiat 500 elettrica ”la Prima” berlina

26 Aug 2020 Silvia Pirovano

Dopo il successo riscosso in tutta Europa con il pre-booking dedicato alla Nuova 500 “la Prima” cabrio, edizione limitata a 500 esemplari numerati, ora esaurita, la terza...

Continua
Nuovo Opel Mokka anche full electric
Anteprima

Nuovo Opel Mokka anche full electric

24 Jun 2020 Silvia Pirovano


Opel mostra le immagini definitive della seconda generazione di Mokka, crossover compatto di segmento B, completamente nuovo che combina piacere di guida e modernità e...

Continua