KGMobility Torres per il nuovo corso del marchio coreano

28 Sep 2023 Paolo Pirovano
KGMobility Torres per il nuovo corso del marchio coreano

Il nome ed il marchio sono nuovi dietro a KGMobility c’è una storia iniziata in Italia nel 2003 quando il Gruppo Koelliker ha iniziato l’importazione dei modelli SsangYong. Il rapporto continua ancora oggi e il marchio coreano, specializzato nella produzione di SUV, ha cambiato assetto societario e completato il piano di risanamento aziendale raggiunto attraverso i fondi derivanti dall’acquisizione da parte di KG Group.

“Quella tra Koelliker e KGMobility è una partnership che va avanti dal 2003, da quando SsangYong è entrata per la prima volta nel mercato italiano, proprio grazie alla lungimiranza del nostro Gruppo” ha dichiarato Marco Saltalamacchia, CEO & Executive Vice President di Koelliker. “Il legame tra le due aziende ha portato negli anni a risultati estremamente soddisfacenti, dovuti anche a vetture e prodotti che in Italia hanno riscosso successo grazie all’eleganza, alla tecnologia e alla sicurezza che li ha contraddistinti. Dopo il rilancio aziendale, questa notizia non può che renderci ancora una volta fieri ed orgogliosi di essere al loro fianco: KGMobility è un’azienda che guarda al futuro con ottimismo, ha alle spalle un bagaglio culturale ed un’esperienza pluriennale nel settore dell’automotive che lo rende ancora una volta il partner ideale con il quale continuare a scrivere la storia di Koelliker in Italia”.

Attraverso il Gruppo Koelliker KGMobility si ripresenta con una gamma di 5 vetture composta dalla Tivoli (B-SUV), dalla Korando (C-SUV), dalla Rexton (D-SUV) e completata dal pick-up a doppia cabina Rexton Sport.

A questi si aggiunge la novità della Torres, che ha il compito di inaugurare il nuovo corso del Brand puntando su linee tese e decise, un frontale verticale con i gruppi ottici sottili con un forte richiamo al mondo dell’off-road. È lunga 4,70 per 1,89 di larghezza e 1,72 di altezza con un passo di 2,68, ha la fiancata con linea di cintura piatta e le barre sul tetto rafforzano l’impressione di robustezza mettendo, inoltre, a disposizione un bagagliaio ampio con una capacità che varia da 703 litri a 1.662 litri.

A completare la visuale esterna i cerchi in lega, che variano a seconda degli allestimenti da 17”, 18”, 20”. L’anima fuoristradistica della Torres, si vede nell’altezza da terra, pari a 19,5 cm, che la rende perfetta per ogni genere di percorso.

Una sola la motorizzazione prevista, un benzina 4 cilindri turbo iniezione diretta da 1.5 litri da 164 CV con una coppia di 280 nm disponibile già a 1.500 giri ed è possibile scegliere tra la versione 2WD a trazione anteriore a integrale con altre due scelte per il cambio, manuale a 6 marce o automatico sempre a sei rapporti con comandi al volante.

I consumi combinati sono compresi tra 7.9 litri/100km (2wd cambio manuale) e 9,1 litri/100 km (4wd Automatico) e la velocità massima è pari a 194 km/h con cambio manuale (in 4ta) e 191 km/h con il cambio automatico (in 5ta).

Sulla AWD è previsto anche un tasto “lock mode” elettronico, che fino a 40 km/h rende più efficace la guida su terreni difficili.

L’infotainment prevede tre schermi. Il primo è il cruscotto digitale con tutte le informazioni sul veicolo, il secondo è il quadro strumenti da 12,5” al centro della plancia e comprende l’integrazione di Android Auto ed Apple CarPlay e posizionato più in basso il terzo display per la gestione dei servizi a bordo. Sono di serie su tutti gli allestimenti.

Per quanto riguarda i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida le dotazioni sono complete e prevedono il cruise control intelligente, il mantenimento di corsia, la funzione antiribaltamento, il controllo della velocità in discesa, la stabilità del rimorchio, la frenata multipla che previene una secondo impatto all’accadere di un primo eventuale impatto.

Tre gli allestimenti previsti con un solo optional, quello del colore con un listino che parte da 31.900 euro per la Road 2WD, 34.500 per la Dream 2Wd che diventano 39.500 per la AWD con cambio automatico mentre al vertice la Icon AWD Automatica è quotata 43.500 euro.

La gamma KGM è disponibile in tutte le concessionarie Koelliker, che a fine anno saranno 40 in tutta Italia, e presto presso il nuovo Koelliker Hub che aprirà a Milano nei prossimi mesi.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Luca Verri, Brand Manager EMC - pt 12/2024
Intervista a

Luca Verri, Brand Manager EMC - pt 12/2024

16 Jul 2024 Paolo Pirovano

Presentiamo un nuovo marchio, EMC Eurasia Motor Company. È una azienda italiana che da anni opera con i più importanti costruttori cinesi e da poco tempo è diventato...

Continua
Dacia Spring, atto secondo
Secondo noi

Dacia Spring, atto secondo

12 Jul 2024 Roberto Tagliabue

Dacia Spring fa il suo esordio nel 2021 per salire per due anni, nel 2022 e 2023, sul podio delle elettriche più vendute. Lo scorso anno, con quasi 62 mila vetture, ha...

Continua