Peugeot 308 si completa con la versione 100% elettrica da 156 CV

28 Nov 2023 Andrea Nicoli
Peugeot 308 si completa con la versione 100% elettrica da 156 CV

Anche la media di casa Peugeot da questi giorni è disponibile con la motorizzazione full electric. Le nuove E-308 Berlina e E-308 Station Wagon da 156 CV si aggiungono così alle versioni ibride da 180 CV e ibride plug-in da 225 CV. Assieme alle confermate motorizzazioni benzina e diesel da 130 CV.
Tutta la parte tecnica tra le due carrozzerie è la medesima con la sola differenza nelle dimensioni esterne e interne. Ricordiamo che la Berlina a 5 porte è lunga 4,36 metri, mentre la SW è più lunga di 269 mm (+57 mm di passo e 220 mm nello sbalzo posteriore) e raggiunge 4,64 metri. Questa differenza si evince anche nell’abitabilità interna e capacità di carico a partire rispettivamente da 361 e 548 litri. Sottolineiamo inoltre che la versione elettrica, come l’ibrida, sacrifica circa un 10% di carico a causa dell’ingombro della diversa meccanica.

La solita sportività con i cerchi da 18” di serie
Nata nel 2021, l’ultima generazione della 308 si dimostra sempre molto equilibrata nelle sue dimensioni e con un design sicuramente non banale e nello stesso tempo dinamico per una berlina e la derivata station wagon. Il frontale con la generosa calandra che prosegue lungo il paraurti, i fari a LED Matrix adattivi in base alle condizioni di traffico e quelli di posizione verticali che disegnano il famoso “graffio”, il parabrezza arretrato e i parafanghi bombati la rendono decisamente sportiva. Le ampie porte e il maxi portellone posteriore sono tra gli aspetti più pratici nell’uso quotidiano per ogni famiglia.
Esteticamente l’elettrica si riconosce solo per il monogramma E-308 al posteriore e cerchi in lega da 18” (215/45) di serie con un design attento all’aspetto aerodinamico. La presa di corrente è posta sul parafango posteriore destro e accetta tutte le modalità di ricarica.

Dotazione più ricca per le elettriche
Tanto spazio e un buon comfort sono le caratteristiche principali delle 308. La strumentazione completamente digitale si affida all’immancabile i-Cockpit con head-up display 3D con schermo da 10”. Al centro un secondo touchscreen con una serie di tasti digitali personalizzabili per le funzioni più utilizzate come il climatizzatore, il telefono e la radio, mentre più sotto una serie di sette tasti tattili. Il volante, riscaldato, rimane di piccole dimensioni e con una forma smussata per favorire la visione degli strumenti. Il piccolo comando che permette la selezione del cambio automatico è sulla consolle centrale con a fianco quello per scegliere lo stile di guida tra tre possibilità: Eco, Normal e Sport. Inoltre grazie alla modalità Brake, è possibile aumentare il freno motore quando si rilascia il pedale dell'acceleratore per ottimizzare il recupero di energia verso le batterie.

L’aumento di prezzo si giustifica anche con una dotazione più ampia che comprende il Pack Drive Assist composto dalla frenata d’emergenza di terzo livello con camera e 5 radar, l’Adaptive Cruise Control con funzione di stop & go, il Trip planner via My Peugeot, il pre condizionamento termico, il volante e i sedili anteriori riscaldabili con inserti in Alcantara e la ricarica wireless del telefonino. Nell’insieme si percepisce una buona qualità anche se rispetto alla piccola 208 di famiglia la 308 dispone di qualche plastica meno pretenziosa.

Motore del Gruppo e batteria di nuova generazione
Arriva anche sulla 308 l’interessante motore del Gruppo Stellantis che spinge parecchie vetture del segmento. Il propulsore elettrico prevede un solo livello di potenza, 156 CV (115 kW). Il pacco batteria da 54 kWh (di cui 51 utili) presenta una nuova composizione chimica con 80% Nichel - 10% Manganese - 10% Cobalto, che funziona a 400 Volt e consente un'autonomia dichiarata dalla casa di oltre 410 km secondo il ciclo misto WLTP. Il peso a vuoto è di 1.684 kg, scatta da 0-100 in 10”5 e raggiunge una velocità massima autolimitata di 170 km/h.
Di serie troviamo a bordo un caricabatterie trifase con una potenza nominale di 11 kW e la presa accetta tutte le modalità di ricarica. Da una stazione pubblica da 100 kW, la carica del veicolo passa dal 20% all'80% in meno di 25 minuti e in soli 12 minuti è possibile ottenere la corrente necessaria per percorrere almeno 100 km. Interessanti anche i tempi di ricarica in una colonnina da 7,4 kW pari a 4h40’ o da 11 kW in 3h10’.

Tre livelli di guida molto differenti
Alla faccia delle dimensioni, specialmente la wagon, la 308 elettrica dimostra un’agilità inaspettata e prestazioni che vanno oltre i 156 CV dichiarati. Questo è merito della generosa coppia motrice disponibile a tutti i regimi e che permette accelerazioni brillanti, specialmente nei sorpassi. Il selettore dei tre stili di guida, Eco, Normal e Sport dimostra quello che dichiara. Con il piede leggero in modalità Eco il display, che ci informa sulla percentuale di batteria disponibile, scende con pigrizia facendo pensare che con un uso accorto i 400 km dichiarati non siano un’utopia, mentre passando in modalità Sport la E-308 garantisce un sano divertimento. L’inserimento in curva è un po’ pesante, forse anche a causa del volante piccolo e della demoltiplicazione dello sterzo, ma le traiettorie sono sempre precise e sicure. Sullo sconnesso si avverte un po’ il peso generale, ma grazie anche alle ruote da 18” non si avvertono reazioni improvvise. La E-308 sembra avere proprio due anime diverse, selezionabili con un solo switch sul comando, quasi a dimostrare la polivalenza del progetto e della nuova motorizzazione elettrica.

Berlina “E” si parte da 41.780 euro altri 1.000 euro per la SW
La gamma delle 308 full electric è composta da soli due allestimenti: Allure e GT. Nel caso della Berlina i prezzi sono di 41.780 e 42.730 euro, mentre per la SW salgono rispettivamente a 42.780 e 45.280 euro, in quest’ultimo caso con una GT ancora più accessoriata rispetto alla Berlina. Interessante notare che queste versioni costano tra i 1.200 e i 2.600 euro in meno rispetto alle 308 Plug-In Hybrid da 225 CV. Anche sulla 308 come sulla 208 la batteria è garantita per 8 anni o 160.000 km.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Luca Verri, Brand Manager EMC - pt 12/2024
Intervista a

Luca Verri, Brand Manager EMC - pt 12/2024

16 Jul 2024 Paolo Pirovano

Presentiamo un nuovo marchio, EMC Eurasia Motor Company. È una azienda italiana che da anni opera con i più importanti costruttori cinesi e da poco tempo è diventato...

Continua
Dacia Spring, atto secondo
Secondo noi

Dacia Spring, atto secondo

12 Jul 2024 Roberto Tagliabue

Dacia Spring fa il suo esordio nel 2021 per salire per due anni, nel 2022 e 2023, sul podio delle elettriche più vendute. Lo scorso anno, con quasi 62 mila vetture, ha...

Continua