Porsche Panamera Turbo S: ci si può ancora emozionare

01 Jun 2021 Mariano Da Ronch
Porsche Panamera Turbo S: ci si può ancora emozionare

Si, lo sappiamo. Adesso certe cose non si possono più dire, magari nemmeno pensarle, neanche per le sportive più genuine e di lunga tradizione. Anche loro si sono convertite, forse giustamente, alla sostenibilità e alle propulsioni alternative, che ci regalano un sibilo silenzioso, insieme a qualche emozione in meno. Tuttavia, anche se non sembra, le auto come prima ci sono ancora. Stagione dopo stagione, sono sempre più raffinate. E a Zuffenhausen sanno come si fa. 

Una combinazione unica di opposti: la nuova Porsche Panamera si presta a un utilizzo ancora più ampio. Coniuga le prestazioni di una vettura sportiva con il comfort di una berlina esclusiva. Ed è soprattutto con la potente Panamera Turbo S da 463 kW (630 CV) che la Casa di vetture sportive sottolinea la sua tendenza a raggiungere i massimi livelli in fatto di prestazioni. Il nuovo modello di punta supera di gran lunga i valori prestazionali dell'attuale Panamera Turbo ed eroga 59 kW (80 CV) e 50 Nm in più rispetto al precedente modello Turbo con motore endotermico; ne consegue un significativo miglioramento delle prestazioni di guida: l’auto accelera da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi in modalità Sport Plus, mentre la velocità massima è di 315 km/h.

Niente di meglio che prendere l’autostrada da Milano e raggiungere la sponda lombarda del Lago Maggiore: qualche affondo fino all’uscita si Sesto Calende, per poi approfittare del sinuoso tracciato fino a Laveno e poi dritti a Luino. Il noto V8 biturbo da quattro litri – sviluppato a Weissach e costruito a Zuffenhausen – è stato rielaborato a fondo; tra l'altro, per trasferire l'enorme potenza alla strada in modo controllato e massimizzare le prestazioni in curva, si è intervenuti in modo specifico ottimizzando ulteriormente le sospensioni pneumatiche a tripla camera, il sistema PASM di regolazione elettronica degli ammortizzatori e il sistema di regolazione attiva del telaio e stabilizzazione del rollio Porsche Dynamic Chassis Control Sport (PDCC Sport) con Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus). A ciò si aggiunge l’impiego di una generazione inedita di sterzo e pneumatici.

La sezione anteriore completamente ridisegnata della Panamera Turbo S si differenzia per le prese d'aria laterali più grandi e gli elementi ridisegnati e verniciati nel colore della carrozzeria che accentuano l'effetto di larghezza grazie al loro collegamento orizzontale. Le linee luminose delle doppie luci anteriori della Turbo sono ora notevolmente più distanziate. La fascia luminosa rivisitata scorre ora senza soluzione di continuità sopra il portellone con un profilo opportunamente adattato che unisce alla perfezione i due gruppi ottici posteriori a LED ridisegnati, sopra i quali fuoriesce l’alettone aerodinamico dotato di un cinematismo affascinante. Il sistema Porsche Communication Management (PCM) include ulteriori funzioni e servizi digitali, come ad esempio il comando vocale online ottimizzato Voice Pilot, il servizio Risk Radar per i segnali stradali e le informazioni sui pericoli attuali, l'Apple CarPlay wireless e molti altri servizi Connect. La Panamera propone inoltre un'ampia selezione di innovativi sistemi di illuminazione e assistenza, come l'assistente al mantenimento della corsia – ora di serie – con riconoscimento dei segnali stradali, nonché il Porsche InnoDrive con Tempostat con regolazione della distanza, l’assistente per la visione notturna, l’assistente per il cambio di corsia, i proiettori Matrix a LED con PDLS Plus, la funzione ParkAssistant con Surround View e l’Head-Up Display.

Non vogliamo annoiarvi con lunghi elenchi di bellurie: tanto c’è tutto quello che potete immaginare, e anche di più. Va da sé che a questo livello non dovreste nemmeno chiedere quanto costa. Ma noi siamo generosi: la versione, diciamo così, base richiede di avere sul conto corrente almeno € 190.044. Ma se la volete proprio uguale a quella che vedete nelle fotografie, dovrete alzare l’asticella a € 219.153,20. Poi non dite che non ve l’avevamo detto.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Jeep Gladiator, il pick-up inarrestabile
Nuovi Arrivi

Jeep Gladiator, il pick-up inarrestabile

23 Jun 2021 Paolo Pirovano

Jeep ritorna nel segmento dei pick-up con un mezzo decisamente yankee, il Gladiator che riporta il marchio in questo segmento dopo 27 anni e aggiunge un’altra novità...

Continua