Italiano Rally, al Ciocco vince Basso su Skoda Fabia

25 Mar 2019 Paolo Pirovano
Italiano Rally, al Ciocco vince Basso su Skoda Fabia

Con la vittoria di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai su Skoda Fabia R5 al 42°Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, si è aperta la stagione del Campionato Italiano rally. Una gara ricca di spettacolo e colpi di scena che ha visto al secondo posto Simone Campedelli e Tania Canton con la Ford Fiesta R5 di Orange1 Racing e M-Sport. Chiude il podio Luca Rossetti insieme ad Eleonora Mori, che al primo importante risultato nel tricolore per Citroen Italia con la C3 R5. Un esordio della nuova vettura che è servito ad accumulare esperienza e chilometri necessari per lo sviluppo della vettura. Questo il commento del pilota Citroen sulla propria gara: “Sicuramente un rally non semplice, lo sapevamo già dalla vigilia. La C3 R5 è una vettura nuova per noi e tutta da scoprire. Abbiamo cominciato cauti, evitando i tagli e cercando di guidare il più pulito possibile senza assumerci rischi inutili. Già dal secondo giro di prove, lavorando un po’ sulla vettura siamo riusciti a progredire e migliorare, segno che stiamo lavorando nella direzione giusta. E’ un risultato che non mi soddisfa, sono comunque punti che ci sono utili in ottica campionato ed un punto di partenza per la nostra stagione”.

Alle spalle dei primi tre l’irlandese Craig Breen insieme al connazionale Paul Nagle, in prestito dal mondiale WrC e alla guida di una Skoda Fabia R5. Una gara, che ha avuto tra i protagonisti Andrea Crugnola e Pietro Ometto con la Volkswagen Polo R5 di HK Racing in testa fino alla prova numero 11, aggiudicandosi sette delle quindici prove speciali, ma costretto a fermarsi per un problema all’idroguida.

Un livello dei partecipanti davvero alto e da sottolineare le prestazioni di Stefano Albertini, al debutto con la Fabia R5 e in testa al Campionato Italiano Rally Asfalto, seguito dal lucchese Rudy Michelini anche lui su Fabia R5, il reggiano Antonio Rusce con la Polo R5 e il lariano Kevin Gilardoni con la i20 R5. Al via anche il tricolore 2 Ruote Motrici vinto da Tommaso Ciuffi, insieme a Nicolò Gonella con la Peugeot 208 R2 ufficiale che ha tenuto testa agli attacchi di Luca Panzani con la Ford Fiesta R5 e di Davide Nicelli con la Peugeot 208 R2, che si aggiudica comunque il primo round del Peugeot Competition. A osservare l’andamento del pilota Peugeot c’era Paolo Andreucci, nella sua nuova veste di Coach e Motorsport Ambassador Peugeot che ha fornito preziose indicazioni anche ai partecipanti del trofeo promozionale Peugeot Competition, giunto quest’anno alla 40esima edizione. “Lo devo ammettere, mi ha fatto uno strano effetto vedere il rally di casa da spettatore... – ha dichiarato l’Undici volte Tricolore Paolo Andreucci- Però mi è piaciuto il mio nuovo ruolo di Coach dei giovani piloti Peugeot! Trasmettere la mia esperienza a Ciuffi e Gonella ma anche ai piloti che disputano la quarantesima edizione del Peugeot Competition è una cosa che mi dà soddisfazioni. Dobbiamo investire sulle nuove promesse di questo sport meraviglioso e io voglio fare la mia parte. Ora qualche giornata di stop e poi si riprende prima coi test e poi con il Rally di Sanremo”.

Nel Suzuki Rally Cup in evidenza Fabio Poggio, che conquista la prima vittoria all’ultima piesse tra le Swift.  Nella corsa al titolo R1 è stato Daniele Campanaro ad imporsi sempre a bordo di una vettura giapponese.

CLASSIFICA ASSOLUTA: 1. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) in 1:31’17.2; 2.Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) a 4.9; 3. Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 13.9; 4.Breen-Nagle (Skoda Fabia R5) a 16.5; 5.Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) a 44.3; 6. Michelini-Perna (Skoda Fabia R5) a 1’51.3; 7.Rusce-Farnocchia (Volkswagen Polo R5) a 2’17.1; 8. Lindholm-Korhonen (Hyundai I20 R5) a 2’21.4;9. Gilardoni-Bonato (Hyundai I20 R5) a 3’11.3; 10.Tosi-Del Barba (Skoda Fabia R5) a 3’47.8.

CLASSIFICA CIR ASSOLUTO: Basso 15; Campedelli 12; Rossetti 10; Breen 8; Albertini 6; Michelini 5 Rusce 4; Gilardoni 2.

CLASSIFICA CIRA: Albertini 15; Michelini 12; Rusce 10; Gilardoni 8; Razzini 6.

CLASSIFICA CIR COSTRUTTORI: Ford 12; Citroen Italia 10.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Mercato Auto Europa: crollo ad aprile
Economia

Mercato Auto Europa: crollo ad aprile

19 May 2020 Paolo Pirovano

Non poteva andare in altro modo e tutti gli effetti causati dall’emergenza Covid-19 portano in aprile un crollo delle immatricolazioni di auto dovuto alla chiusura delle...

Continua
Michele Crisci, Presidente UNRAE
Intervista a

Michele Crisci, Presidente UNRAE

30 Apr 2020 Paolo Pirovano

Con i nostri ospiti, in collegamento via WEB a causa delle restrizioni imposte ai movimenti per contenere il diffondersi dell’epidemia continuiamo a parlare delle novità...

Continua
Peugeot, Citroen e il CIR
VideoClip

Peugeot, Citroen e il CIR

28 Apr 2020 Paolo Pirovano

Il Gruppo PSA è da sempre molto impegnato nelle attività sportive nel nostro paese e con i marchi Peugeot e Citroen è protagonista del Campionato Italiano Rally,...

Continua
Alpine Renault una lunga storia sportiva
Heritage

Alpine Renault una lunga storia sportiva

13 Apr 2020 Paolo Pirovano

La nascita dell’Alpine si deve all’idea di Jean Rédélé, concessionario di auto e pilota di rally che la fonda nel 1955 scegliendo il nome dalla gara Critérium des...

Continua
Motorpad TV Scaletta P10 del 4 aprile 2020
Detto tra noi

Motorpad TV Scaletta P10 del 4 aprile 2020

03 Apr 2020 motorpad.it

Rubrica televisiva settimanale di Paolo Pirovano e Silvia Pirovano in onda sul canale nazionale 7GOLD - fondata da Marcello Pirovano Puntata N° 10/2020 in onda su 7Gold...

Continua