BMW Serie 2 Gran Tourer

La BMW Active Tourer guadagna 2 posti e diventa Serie 2 Gran Tourer.

12 Feb 2015 motorpad.it
BMW Serie 2 Gran Tourer

Aggiungi due posti a tavola, cioè a bordo e avremo la nuova BMW Serie 2 Gran Tourer, versione maggiorata della Active Tourer il modello compatto che ha portato BMW nel settore delle multispazio Premium versatili e funzionali. Viene annunciata come una delle novità più interessanti e di largo richiamo all’imminente Salone di Ginevra. Disegnata su linee sostanzialmente squadrate, ma attente alle leggi dell’aerodinamica, è lunga 4,55 mt (+21 cm sul modello d’origine), alta 1,60 (+4 cm) conservando la larghezza a 1,80 mt. Cresce il passo a 2,78 mt (+ 11 cm) e, ovviamente lo spazio interno destinato, secondo necessità, ad accogliere la terza fila di sedili o dilatare l’area destinata a bagagli o eventuali carichi da 645 a 1.905 dmc utili con 5 persone a bordo. Per queste organizzazioni interne che esaltano la versatilità del mezzo giova lo scorrimento longitudinale del divano posteriore per 13 cm e, quanto a lunghezza massima sfruttabile la Gran Tourer accoglie oggetti fino a 2,6 mt. Per facilitare si può disporre, a richiesta, del portellone a comando elettrico, o quello con sensori sotto il paraurti per quando si hanno le mani occupate. 

Tra le innovazioni che accompagnano e qualificano questa novità si annuncia l’App MyKIDIO che si prende cura dei bambini che occupano i sedili posteriori mettendo a loro disposizione, tramite tablet compatibili, film, serie TV, audilobri, ecc. già in memoria o scaricabili con la connessione LTE di bordo; a disposizione dei genitori c’è invece l’iDrive Controller anteriore dal quale sorvegliare e gestire i contenuti. L’App BMW Kids Cockpit si incarica anche di coinvolgere al massimo i bambini fornendo loro ogni informazione sul viaggio.

La Serie 2 Gran Tourer prevede 5 linee di allestimento come la Active Tourer: base, Advantage, Sport Line, Luxury Line e M Sport e quanto a motorizzazioni l’offerta comprende i benzina 3 cilindri turbo di 1.500 cc da 136 CV per la 218i, e 2.000 cc turbo da 192 CV per la 220i; per i diesel il tre cilindri di 1.500 cc da 116 CV per la 216d, il 2.000 cc da 150 CV per la 218d o d 190 CV per la 220d che aumenterà ulteriormente la sua funzionalità mettendo a disposizione anche la trazione integrale xDrive e il cambio automatico a 8 rapporti di serie. Per tutte le altre versioni cambio manuale con l’automatico in opzione. In seguito arriverà la 216i e la 220d a trazione anteriore. 

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Suzuki Ignis Hybrid, piccolo grande SUV
Secondo noi

Suzuki Ignis Hybrid, piccolo grande SUV

28 Jul 2020 Silvia Pirovano

Suzuki ha trasformato da poco tempo tutta la gamma facendola diventare esclusivamente ibrida. L’ultimo esempio è la Ignis, vero e proprio mini suv di segmento A che ora...

Continua
Nuova Skoda Octavia
Secondo noi

Nuova Skoda Octavia

23 Jul 2020 Paolo Pirovano

Da sessant’anni il nome Octavia è presente in Skoda e con oltre 7 milioni di unità vendute è l’auto più conosciuta e popolare della casa boema  e la quarta...

Continua
Maserati Ghibli Hybrid
Nuovi Arrivi

Maserati Ghibli Hybrid

20 Jul 2020 Paolo Pirovano

La Maserati Ghibli Hybrid apre un nuovo capitolo del marchio modenese e inaugura l’era dell’elettrificazione. Per questa tecnologia viene scelto uno dei modelli di...

Continua
Mercato auto Europa -24,4% a giugno
Economia

Mercato auto Europa -24,4% a giugno

16 Jul 2020 Paolo Pirovano

Continua l’andamento negativo del mercato auto in Europa, che secondo i dati diffusi dall’ACEA, l’Associazione dei costruttori europei, ha visto immatricolare in giugno...

Continua
Mercedes GLE 350 de, il diesel plug-in
Secondo noi

Mercedes GLE 350 de, il diesel plug-in

15 Jul 2020 Paolo Pirovano

Mercedes prevede di elettrificare entro il 2022 tutta la gamma delle vetture prodotte e interesserà un totale di 130 versioni che utilizzeranno sia la tecnologia Mild Hybrid...

Continua