Cadillac XT4, il SUV premium americano

14 Oct 2019 Paolo Pirovano
Cadillac XT4, il SUV premium americano

Quando si parla di Cadillac la prima cosa a cui si abbina è il lusso. È questa la caratteristica principale di uno dei marchi storici americani, con una lunga storia alle spalle con le radici che risalgono al 1902. Fa parte della galassia General Motors e rappresenta l’alto di gamma Made in USA ed in Italia è distribuita da Cavauto attraverso la struttura interna American Division che si occupa anche di Corvette e Chevrolet Camaro.

La presentazione del SUV medio XT4, compatto se lo consideriamo per il mercato americano, apre una nuova fase e segna l’ingresso nel segmento premium con un modello dalle dimensioni contenute in 4,60 mt pensato principalmente per il cliente europeo. Dalle linee moderne e con il grande scudo frontale monta un motore 2.0 lt Turbodiesel Euro 6d, progettato dal centro General Motors Global Propulsion System di Torino, con 174 cavalli e 381 Nm di coppia massima. È abbinato ad un cambio automatico a 9 rapporti con comandi al volante. Si tratta del primo motore diesel utilizzato da una Cadillac, anche se qualcuno potrebbe ricordare la station wagon BLS di qualche anno fa, ma quella era una SAAB 93 trasformata. È per il momento l’unica opzione disponibile in attesa del 2.0 lt Turbo benzina da 237 CV il cui arrivo è previsto nel corso del secondo semestre del 2020.

Per attirare l’attenzione in una fascia molto competitiva e ben presidiata dai principali brand europei, punta sulla grande abitabilità interna e su allestimenti completi nelle due configurazioni Launch Edition e Launch Edition Sport. La prima è solo a trazione anteriore, e si riconosce per i cerchi da 18 pollici, per la mascherina e i dettagli cromati e gli interni in pelle.

La Sport aggiunge i cerchi da 20 pollici, finiture esterne nere anche per la griglia, fari LED anteriori, è disponibile sia con trazione anteriore o integrale AWD e sempre su questa versione sono presenti le sospensioni attive, il Cruise Control Adattativo con funzione stop & go, e l’head-up display a colori.

Da ricordare la presenza di serie dei sistemi ADAS: riconoscimento della segnaletica stradale, sistema di mantenimento della carreggiata con avviso di abbandono della stessa, segnalazione acustica attraversamento pedoni, frenata assistita, sedile guidatore con dispositivo Safety Alert (in caso di pericolo il sedile vibra nella direzione dalla quale proviene il pericolo stesso).

La commercializzazione inizierà nella primavera del prossimo anno con i prezzi di  44.900 e 49.290 euro.

 

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Mercedes e Smart, tante novità sugli stand
Salone di Ginevra

Mercedes e Smart, tante novità sugli stand

21 Feb 2020 motorpad.it

Mercedes-Benz sarà protagonista del Salone di Ginevra con molte novità, a cominciare dalla nuova Classe E che apporta un upgrade tecnologico dei dispositivi di guida...

Continua
Mini vince la Dakar con Carlos Sainz
Sport

Mini vince la Dakar con Carlos Sainz

17 Jan 2020 Paolo Pirovano

Carlos Sainz e Lucas Cruz alla guida del MINI John Cooper Works Buggy sono i vincitori della Dakar che per la prima volta si è tenuta in Arabia Saudita. Il pilota...

Continua
In Val di Ledro, sulle tracce di Garibaldi
Motori e dintorni

In Val di Ledro, sulle tracce di Garibaldi

11 Dec 2019 Mariano Da Ronch

Un viaggio nella memoria, in una splendida e a torto poco conosciuta vallata trentina a due passi da Riva del Garda, tra prati e boschi affacciati su un piccolo ma...

Continua
Subaru Forester e-boxer
Secondo noi

Subaru Forester e-boxer

03 Dec 2019 Paolo Pirovano

Nata nel 1997 e costruita in oltre 3,9 milioni di unità, la Forester è sempre stata l’interpretazione Subaru nel segmento dei SUV di medie dimensioni, trasferendo...

Continua