Ferrari in Olanda?

Il Cavallino galoppa verso l’Olanda, come per FCA

12 Dec 2014 motorpad.it
Ferrari in Olanda?

Si fanno sempre più insistenti e realistiche le voci di un trasferimento della sede legale della Ferrari in Olanda. In questo, dopo lo scorporo (spin off) dal Gruppo FCA che proprio questa strada “straniera” ha intrapreso, era attesa negli ambienti finanziari e del tutto logico che anche Ferrari scegliesse una soluzione del genere con tutti i vantaggi con quel plus di internazionalizzazione che è uno dei punti forti nei piani di Marchionne.

È stato immediatamente e opportunamente smentita la voce che voleva che tra questi vantaggi il più concreto fosse quello di una domiciliazione fiscale più favorevole, che cioè la Ferrari non avrebbe più pagato, almeno in parte, le tasse in Italia. Seguirà l’immancabile quotazione anche a Wall Street con la prospettiva di consistenti raccolte di denaro dagli investitori istituzionali stranieri per i debiti e lo sviluppo di FCA e, al contempo, di garantire alla famiglia Agnelli il controllo della stessa Ferrari attraverso quelle operazioni di ingegneria finanziaria di cui Marchionne è maestro.

Non si correrà comunque il rischio di vedere una Ferrari “arancione” invece che rossa in quanto lo sviluppo tecnico e la produzione resterà in Italia giusta la dichiarazione dello stesso A.D. di FCA e presidente della Ferrari che non è pensabile una sede produttiva diversa da Maranello.

Operazioni del tutto logiche, anche nella prospettiva dell’uscita di Marchionne dal Gruppo nel 2018 che non è così lontano come sembra e che il grande artefice del salvataggio di Fiat e Chrysler e del nuovo assetto di Ferrari ha sicuramente predisposto nell’interesse di tutti e, legittimamente, anche del suo non essendo immaginabile vederlo cercarsi un posto, al termine del rapporto con FCA, in qualche ufficio di collocamento.

Resta, in questa operazione Ferrari, un fondo di amaro perché comunque la si interpreti toglie ancora qualcosa all’immagine dell’Italia. Osservano in molti, e con qualche ragione, che mai VW, Mercedes o il Gruppo PSA sceglierebbero opzioni di questo tipo. Ma sono situazioni diverse. 

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Libri: Il Grande Libro della Formula 1
Motori e dintorni

Libri: Il Grande Libro della Formula 1

28 Aug 2020 Paolo Pirovano

Si apre con una prefazione di Charles Leclerc, il pilota della Scuderia Ferrari nel Mondiale F1, il libro scritto da Luca Dal Monte e Umberto Zapelloni “Il grande libro...

Continua
Bottas alla scoperta di Imola
In breve

Bottas alla scoperta di Imola

26 Aug 2020 motorpad.it

Una visita a sorpresa ha portato Valtteri Bottas a bussare ai cancelli di Imola. In una calda giornata di agosto, il pilota del Team Mercedes-AMG Petronas, a bordo di una...

Continua
Buon compleanno, Pininfarina
Motori e dintorni

Buon compleanno, Pininfarina

21 Feb 2020 Mariano Da Ronch

È il 22 maggio 1930 quando Battista Farina, detto “Pinin”, firma l’atto costitutivo della Carrozzeria Pinin Farina. Di lì a poco, dallo stabilimento di corso Trapani,...

Continua