Mercato Auto in Italia: ad Aprile primo segno positivo dell'anno

03 May 2019 Paolo Pirovano
Mercato Auto in Italia: ad Aprile primo segno positivo dell'anno

Dopo 3 mesi consecutivi di flessioni, il mercato delle autovetture torna in positivo ad aprile con un +1,5% con 174.412 vetture vendute, rispetto alle 171.887 dello stesso periodo 2018. È il primo segno di crescita dell’anno e in questo modo il quadrimestre riduce il calo che si ferma ad un -4,6% e 712.196 auto immatricolate, contro le 746.689 del periodo gennaio-aprile dello scorso anno.

Secondo Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, la stima per l’anno 2019 è confermata al ribasso a circa 1.850.000 immatricolazioni di autovetture, in calo del 3,2% rispetto al 2018 (già in flessione del 3,1% sul 2017), oltre 60.000 immatricolazioni in meno rispetto alle 1.910.600 dell’intero 2018.

“Nonostante il risultato di aprile – afferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, – lo stato di salute del mercato auto rimane preoccupante e lo stimolo derivante dagli incentivi Ecobonus, peraltro indebolito dall’effetto negativo del Malus sulle vetture a più alte emissioni, potrà attenuare solo parzialmente gli impatti negativi di un contesto economico in peggioramento”. Analizzando la composizione del mercato sul fronte delle motorizzazioni continua la riduzione del diesel con un -22,5% in aprile che porta la quota mercato di questa alimentazione al 40,5% (43,1% nel cumulato gennaio-aprile) del totale, 12 punti in meno rispetto allo stesso mese del 2018.

Contemporaneamente crescono le auto a benzina che arrivano al 45% di rappresentatività con un +10,6% (43,3% in gennaio-aprile), e quelli delle vetture ibride (+29,2%), che raggiungono nel mese il 5,4% di quota di mercato. In crescita a doppia cifra anche il Gpl (+12,9%) che rappresenta il 6,9% delle immatricolazioni in aprile, mentre prosegue la forte flessione del metano, all’1,7% di quota di mercato. Triplicano le immatricolazioni di auto elettriche allo 0,7% di rappresentatività nel mese. Con questa composizione continua a crescere la CO2 media ponderata: +5,4% in aprile a 118,9 g/km e +6,5% in gennaio-aprile a 120,2 g/km.

Tra i segmenti le piccole e le utilitarie si mantengono in aprile in territorio positivo, rispettivamente +20,1% e +1,6%, mentre un leggero calo ha interessato gli altri ad eccezione delle medie superiori (segmento D) che flettono del 10,2%. Gli acquirenti privati confermano nel mese un leggero incremento, portandosi al 54% di quota, e tra le carrozzerie, continua l’apprezzamento per i crossover, in aumento a doppia cifra e al 32,1% del totale venduto.

Secondo l’analisi Unrae delle immatricolazioni per fascia di CO2, questa in aprile, nel mese di apertura della piattaforma e dell’emanazione del Decreto attuativo per l’ottenimento, non è ancora influenzata dall’Ecobonus. Infatti, le vetture fino a 70 g/km, che beneficiano del Bonus ma godono già di una loro crescita fisiologica, hanno mostrato immatricolazioni quasi triplicate (+269% in aprile e 1.718 unità), ma anche le fasce penalizzate dal Malus continuano ad evidenziare forti incrementi: +137% per quella da 161 a 175 g/km, +31% da 176 a 200 g/km, +113% da 201 a 250 g/km, +12% quella oltre i 250 g/km.

Sempre il Presidente Unrae Michele Crisci annuncia che:  “L’UNRAE, viste le sfide della mobilità del futuro, da tempo sta ribadendo alle Istituzioni la necessità di lavorare insieme per la definizione di una visione strategica della mobilità in Italia. In tale ottica ha organizzato una conferenza congiunta con ANFIA e Federauto che si terrà a Verona il prossimo 14 maggio, in occasione dell’Automotive Dealer Day, dal titolo: “Mobilità sostenibile: quali scelte nella transizione”, volta proprio a sottolineare la gravità e l’urgenza della situazione nonché la coesione del comparto automotive”.

 

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Presentata la Guida Michelin Italia 2021
Motori e dintorni

Presentata la Guida Michelin Italia 2021

26 Nov 2020 Mariano Da Ronch

E’ stata presentata la 66a edizione della Guida Michelin Italia, in occasione della quale sono state annunciate le nuove stelle Michelin. In tempi di pandemia, si tratta di...

Continua
Renault Twingo, la cittadina diventa elettrica
Secondo noi

Renault Twingo, la cittadina diventa elettrica

24 Nov 2020 Cesare Gasparri Zezza

Renault Twingo, la piccola citycar transalpina ci aveva già mostrato la sua agilità nel muoversi anche nelle strade più strette e a parcheggiare negli spazi più piccoli;...

Continua