Mercato Auto in Europa: Dicembre

16 Jan 2019 Paolo Pirovano
Mercato Auto in Europa: Dicembre

Il mercato dell’auto nei 28 paesi dell’ Unione Europea + i 3 dell’EFTA (Islanda, Norvegia e Svizzera), chiude il 2018 mantenendo gli stessi livello dell’anno precedente. Secondo i dati diffusi dall’ACEA, l’Associazione dei Costruttori europei, sono state immatricolate 15.624.486 autovetture nuove, in linea (-0,04%) con le 15.630.555 del gennaio-dicembre 2017. Nell’ultimo mese dell’anno si registrata contrazione delle vendite dell’8,7% con 1.038.984 unità, rispetto alle 1.138.225 dello stesso periodo 2017.

Con uno scenario molto incerto il vecchio continente è riuscito a tenere il passo, nonostante numerosi elementi di turbolenza, quali  il passaggio alle nuove norme di omologazione dei veicoli (WLTP), le agitazioni socio-politiche, i fatti legati alla Brexit e un andamento macroeconomico in ridimensionamento.

“Le prospettive per il 2019 indicate dai principali analisti europei – afferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – vedono un andamento delle vendite sostanzialmente piatto, tra lo 0,6% e l’1,3% di crescita verso il 2018, ma la maggior parte dei rischi sono al ribasso e interessano in particolare le incertezze legate alla Brexit e conseguentemente gli impatti sulle vendite di nuove auto, principalmente nel Regno Unito”. “L’Italia - conclude Crisci - alle condizioni attuali e alla luce delle nuove tassazioni non sembra poter dare il suo contributo positivo”.

Analizzando i 5 Major Markets, solo la Francia e la Spagna sono riuscite a mantenere le vendite in territorio positivo, rispettivamente a +3,0% e +7,0%, stabile la Germania (-0,2%), mentre l’Italia perde il 3,1% dei volumi e il Regno Unito il 6,8%. Buono l’andamento di crescita per quasi tutti i Paesi dell’Est Europa. Nel dettaglio la Germania chiude con 3.435.778 auto nuove, con circa 5.484 unità in meno rispetto alle 3.441.262 del 2017 (-0,2%), quando raggiunse il miglior livello dell’ultima decade. Il Regno Unito, secondo mercato europeo per volumi, segna per ancora un calo (-6,8%) con 2.367.147 veicoli contro le 2.540.617 del 2017 ed i recenti fatti legati alla Brexit gettano ombre sulle prospettive del 2019. Vendite in positivo, come detto in Francia per il quarto anno consecutivo: +3,0% (2.173.481 unità) rispetto alle 2.110.748 registrate dei 12 mesi precedenti e anche la Spagna archivia un +7,0% e 1.321.438 immatricolazioni rispetto allo scorso anno quando furono 1.234.932.

In tutta Europa si sono fatti decisamente sentire le politiche anti-diesel da parte delle autorità politiche un deciso abbassamento della quota a favore dei propulsori a benzina. In crescita le alimentazioni alternative ed ibride mentre restano sempre marginali le vetture elettriche.

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

BMW X1, si amplia la gamma motori
VideoTest

BMW X1, si amplia la gamma motori

30 Nov 2020 Paolo Pirovano

La SAV media è diventata in breve tempo il modello più venduto della casa di Monaco in tutto il mondo. Un’auto dalla grande versatilità e funzionalità con un’ampia...

Continua
Renault Twingo, la cittadina diventa elettrica
Secondo noi

Renault Twingo, la cittadina diventa elettrica

24 Nov 2020 Cesare Gasparri Zezza

Renault Twingo, la piccola citycar transalpina ci aveva già mostrato la sua agilità nel muoversi anche nelle strade più strette e a parcheggiare negli spazi più piccoli;...

Continua