Mercato Auto in Italia: a Maggio torna il segno negativo

04 Jun 2019 Silvia Pirovano
Mercato Auto in Italia: a Maggio torna il segno negativo

Dopo una leggera ripresa nel mese di Aprile, il mercato delle auto a Maggio in Italia torna a segnare un calo del -1,2% con 197.307 immatricolazioni, contro le 199.692 dello stesso mese del 2018.
I primi cinque mesi dell’anno raggiungono le 910.093 vetture vendute, riducendo la flessione ad un -3,83% nel confronto con le 946.381 auto dello stesso periodo dello scorso anno.

L’analisi dei dati di mercato rileva a maggio un altro forte calo del 20,2% del diesel, fermandosi al 41,8% di quota, (-24,1% di unità immatricolate e 42,8% di quota nei primi 5 mesi).
Della flessione del diesel continua a beneficiarne la benzina, che in maggio cresce del 22,5% e sale al 43,7% di quota mercato, valore allineato a quello del cumulato gennaio-maggio (43,4%). Anche le ibride proseguono nel mese il trend di crescita (+34,7% in volume), raggiungendo il 5,4% di quota. Le vetture elettriche toccano a maggio le 1.167 immatricolazioni, salendo allo 0,6% sul totale mercato. In calo invece il metano che si ferma all’1,9% nel mese e all’1,5% nel cumulato, mentre il Gpl segna un incremento del 5,1%.

Fra i segmenti risultano in positivo le city car (+9,9%) e rimangono stabili le utilitarie del segmento B., Il segmento C scende al 31,5% di quota di mercato, mentre l’alto di gamma segna un incremento del 9,3%.
In flessione tutte le carrozzerie, ad eccezione dei crossover (+15,7%) che ottengono in maggio il 32,5% di quota e il 31,9% nel cumulato gennaio-maggio.

In calo il Gruppo FCA (-6,12% a maggio, -12,13% nei cinque mesi), il Gruppo Daimler (-9,03%, -4,50%), Ford (-6,95%, -11,92%), bene il Gruppo PSA (+3,50%, +4,19), il Gruppo Volkswagen (+7,95, +1,22), il Gruppo Toyota (+7,80%, +4,65%).
La Fiat Panda è l’auto più venduta nel mese di maggio seguita dalla Renault Clio e dalla Fiat 500. Nel periodo gennaio-maggio il podio è formato da Fiat Panda, Lancia Ypsilon, Renault Clio.

“Nello scenario attuale del mercato- afferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere - l’UNRAE ha accolto con grande interesse le recenti dichiarazioni del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sull’impegno del Governo ad operare già nella manovra finanziaria del prossimo autunno per portare al 100% la detraibilità dell’IVA sulle auto aziendali”. 

 “Riteniamo - continua Crisci - che la revisione della fiscalità sia una delle leve strategiche per lo sviluppo e il rilancio delle imprese italiane, aumentandone la competitività anche nei confronti di quelle straniere che, non solo beneficiano di una detraibilità totale dell’IVA sulle auto aziendali, ma anche di maggiori deducibilità. Misure del genere potrebbero rappresentare un volàno per incentivare le imprese ad aumentare gli investimenti e di conseguenza anche uno strumento per accelerare il rinnovo del parco circolante, che al momento presenta tassi di sostituzione assolutamente insufficienti”. 

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Massimo Nalli, Suzuki Ignis Hybrid
Intervista a

Massimo Nalli, Suzuki Ignis Hybrid

13 Jul 2020 Paolo Pirovano

Il tema dell’elettrificazione è diventato fondamentale per tutti i costruttori, e oggi andiamo a vedere come Suzuki, ha trasformato in poco tempo tutta la gamma facendola...

Continua
Kia Niro plug-in: una scelta intelligente
Secondo noi

Kia Niro plug-in: una scelta intelligente

11 Jul 2020 Mariano Da Ronch

Tra incentivi confermati e incentivi promessi, sia statali sia regionali, pensare ad un veicolo elettrico o ibrido diventa un tema di attualità, difficoltà economiche post...

Continua
Gaetano Thorel, DG Groupe PSA Italia
Intervista a

Gaetano Thorel, DG Groupe PSA Italia

09 Jul 2020 Paolo Pirovano

Sono tante le novità in arrivo nei prossimi mesi dal Gruppo PSA e una delle principali è l’auto che abbiamo in anteprima in studio, la Opel Corsa-e, versione...

Continua