Mercato auto Italia in calo anche a febbraio

02 Mar 2021 Paolo Pirovano
Mercato auto Italia in calo anche a febbraio

Segno negativo per le immatricolazioni di febbraio che registrano un calo del 12,3% con 142.998 vetture consegnate contro le 163.124 dello stesso mese del 2020. Dopo la riduzione del 14% di gennaio si conferma, quindi, la tendenza in discesa e il bimestre chiude con un calo del 13,1% con un totale di 277.145 unità. 

Bisogna anche considerare che i mesi di gennaio e febbraio 2020 erano stati gli ultimi che avevano vissuto una situazione di “quasi” normalità prima delle chiusure delle reti di vendita a causa della pandemia. Sono numeri che confermano il momento difficile del settore automotive e le previsioni per l’anno non sono certo positive come conferma Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere:  “Il dato sulle immatricolazioni di febbraio conferma la pesante condizione in cui versa il mercato dell’automotive, una situazione critica che fa presagire un drammatico e ulteriore peggioramento quando prevedibilmente a fine marzo, inizio aprile, i fondi destinati agli incentivi saranno esauriti”.

Infatti il sistema degli incentivi sta da un lato contribuendo al rinnovamento del parco auto, che ricordiamo è tra i più vecchi d’Europa, e i dati delle vendite indicano che l’incentivazione governativa dei mesi estivi è stata usata per il 60% per l’acquisto di auto ‘verdi’ ed Euro 6 a fronte della rottamazione di vetture obsolete e inquinanti. Il calo delle vendite comporta anche un elemento negativo per l’economia del paese e nel 2020 si è registrata una perdita di fatturato per il settore pari a 10 miliardi di euro, che per le casse dello Stato si traduce in mancate entrate in termini di IVA per 1,8 miliardi. Tra i motivi che rallentano la ripresa del settore, l’UNRAE segnala la situazione relativa alla penalizzazione fiscale delle auto concesse dalle aziende ai dipendenti come fringe benefit che in Italia è fermo al 36% per l’elevata imposizione fiscale cui è sottoposto rispetto agli altri grandi mercati europei.

Analizzando la struttura del mercato si nota una flessione tra gli utilizzatori, con solo i privati che crescono del 11,4%, sostenuti dagli incentivi governativi, per una quota di mercato che sale di quasi 14 punti, raggiungendo il 65,3% del totale. Una sorpresa nelle alimentazioni dove salgono al secondo posto le vetture ibride che sorpassano il diesel, raggiungendo il 28,8% di quota (dal 10,3% di un anno fa). Prosegue, infatti, la flessione dei motori tradizionali: benzina -35,8% con una quota che scende al 32,8% cedendo 12 p.p., diesel in calo del 37,1% al 25% del totale (-10 p.p.). Flette del 15,3% il Gpl, al 5,2% di quota e perdono il 5,4% dei volumi le immatricolazioni a metano che si portano al 2,4% del mercato. In crescita a tripla cifra le vetture plug-in al 3,4% dallo 0,7% del febbraio 2020, grazie anche al contributo del noleggio; in rapida ascesa le auto elettriche che salgono al 2,4% di share dall’1,5% dello stesso mese 2020. Le emissioni medie di CO2 calcolate sul totale del venduto, scendono del 7,7% scendendo a 125,8 g/km dai 136,2 di un anno fa.

Anche il mercato dell’usato evidenzia un andamento in linea con quello del nuovo, segnando in febbraio una flessione del 10% a 303.046 passaggi di proprietà al lordo delle minivolture, contro i 336.634 del febbraio 2020. Il primo bimestre chiude in calo del 16,8% con 562.290 unità verso le 675.388 dello stesso periodo dello scorso anno.

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Mini Challenge, al via la 10° edizione
Sport

Mini Challenge, al via la 10° edizione

16 Apr 2021 Paolo Pirovano

Partirà nel weekend del 1-2 maggio dall’Autodromo di Monza la 10° edizione del Mini Challenge, il campionato monomarca che vede protagoniste le John Cooper Works nella...

Continua
Mercedes EQA, crossover elettrico
VideoTest

Mercedes EQA, crossover elettrico

15 Apr 2021 Paolo Pirovano

Continuano le novità nel campo dell’auto elettrica e Mercedes presenta la EQA, una crossover compatta con un prezzo molto competitivo e un’autonomia superiore ai 400...

Continua
Nuova Bayon, l’Urban SUV di Hyundai
Anteprima

Nuova Bayon, l’Urban SUV di Hyundai

14 Apr 2021 Mariano Da Ronch

Dimensioni contenute (4,18 mt di lunghezza per 1,77 di larghezza), interni spaziosi e un’ampia gamma di funzioni di sicurezza e connettività, ad un prezzo che promette di...

Continua