BMW Serie 2 Active Tourer, la compatta premium per la famiglia

04 Mar 2022 Paolo Pirovano
BMW Serie 2 Active Tourer, la compatta premium per la famiglia

La seconda generazione della BMW Serie 2 Active Tourer non vuole essere più chiamata monovolume preferendo la più adatta nomenclatura di Allrounder. La compatta premium per la famiglia porta novità a livello stilistico ben evidenti nel frontale con l’adozione della griglia con il nuovo Doppio Rene di grandi dimensioni ora integrato nella carrozzeria, nei fari a LED sottili di serie su tutta la gamma, nei montanti inclinati mentre la fiancata grazie alle maniglie a filo di carrozzeria diventa più pulita. Cambia anche il posteriore con i gruppi ottici sempre a LED mentre i terminali di scarico sono nascosti ed integrati nel paraurti.

Cresce leggermente nelle dimensioni, pari a 4,38 metri di lunghezza (+ 3 cm) e migliora l’abitabilità interna, soprattutto nelle sedute dei passeggeri, ottenuta attraverso l’aumento dell’altezza di 2,1 cm portata a 1,57 mt. e della larghezza ora di 1,82 mt (+ 2,4 cm). Trattandosi di una vettura per le famiglie il bagagliaio ha un compito fondamentale e la Active Tourer mette in gioco 415/470 lt a seconda delle motorizzazioni con il divano che scorre in avanti fino a 13 cm permettendo di espandere ulteriormente il vano di carico di altri 90 lt.

Le tecnologie messe a disposizione giocano un ruolo importante su questo modello e la presenza del Curved Display, soluzione trasferita dalla elettrica iX, ne è la conferma. Prevede uno schermo digitale da 10,25 pollici per le informazioni sulla vettura affiancato da un secondo da 10,7 pollici che gestisce le attività di infotainment attraverso il comando vocale “Ciao BMW”. È il primo modello compatto di BMW ad utilizzare il sistema operativo 8.

Sempre nell’abitacolo l’assenza della leva del cambio sul tunnel centrale, sostituita da un tasto, aumenta lo spazio e insieme al bracciolo galleggiante crea diversi vani dove riporre oggetti di utilizzo continuo.

Per le motorizzazioni al lancio vengono proposte quattro opzioni, tre a benzina e 1 diesel. Si parte con la 218i da 136 CV per poi passare alle varianti Mild Hybrid a 48V della 220i da 170 CV e della 223i da 218 CV, quest’ultima anche nella versione a trazione integrale xDrive. Sono unità completamente riprogettate con ciclo di combustione Miller e nel caso dei Mild Hybrid il motore elettrico è integrato nel cambio. Ha una potenza di 19 CV,  e recupera l’energia nelle fasi di frenata, utilizzando anche un controllo adattativo che lavora a seconda delle situazioni di traffico e della strada che si sta percorrendo. Il diesel è, invece, il 218d da 150 CV, quanto mai importante in questo segmento di mercato.

Per tutti i motori è di serie il cambio a doppia frizione a 7 rapporti e non è previsto quello manuale, una tendenza sempre più diffusa tra i costruttori che in questo modo riescono ad ottimizzare i consumi.

La line-up verrà completata prima dell’estate dalle varianti Plug-in Hybrid che equipaggeranno le 225e xdrive e la 230e xDrive con rispettivamente 245 e 326 CV. Le quattro ruote motrici sono ottenute con il motore elettrico posizionato sull’asse posteriore e grazie alla batteria da 16,3 kWh, che valgono 14,2 kWh netti, porta l’autonomia a zero emissioni a 90 km, 35 in più della versione precedente. La ricarica è possibile fino a 7,4 kW e di conseguenza per completare un ciclo da 0-100% servono 2,30 ore.

Ampia le dotazioni sul tema della sicurezza con di serie il Cruise Control con funzione di frenata, il Lane Departure Warning, l’Evasion Assistant che possono essere integrati e migliorati anche attraverso il Remote Software Upgrades in una fase successiva dopo l’acquista.

Per concludere i prezzi che partono da 34.600 euro della 218i a benzina per arrivare ai 45.860 della 223ì xDrive.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Alessandro Toffanin, BMW i4
Intervista a

Alessandro Toffanin, BMW i4

04 May 2022 Paolo Pirovano

La strada dell’auto elettrica in BMW è iniziata e l’attuale gamma delle vetture elettrificate si allarga con l’arrivo della i4, modello presente in studio, una berlina...

Continua