Mercedes-Benz Vito: da sempre efficiente e versatile, ora anche elettrico

19 Sep 2020 Mariano Da Ronch
Mercedes-Benz Vito: da sempre efficiente e versatile, ora anche elettrico

Non c’è dubbio: Vito, nelle sue infinite varianti, è fatto apposta per artigiani e commercianti, grazie alle sue doti di funzionalità, versatilità ed un equilibrato rapporto qualità-prezzo. La nuova versione, ampiamente aggiornata, ora è ancora più interessante. Nuova generazione di motori diesel quattro cilindri, potenti ed efficienti, una versione a trazione 100% elettrica, uniti a un design rinnovato senza perdere l’identità del prodotto. Molte novità anche nel campo dell’infotainment e dei sistemi di assistenza alla guida e sicurezza. Senza dimenticare gli aggiornamenti relativi all’abitacolo con nuovi rivestimenti dei sedili e la nuova estetica della griglia del radiatore.

Un po’ di storia. Sin dalla sua introduzione sul mercato, Mercedes-Benz Vito, prodotto nella città spagnola di Vitoria (da cui si narra derivi il suo nome), rappresenta un’ottima proposta di un funzionale van di medie dimensioni. Grazie alla sua versatilità, Vito è un partner affidabile per i piccoli e medi imprenditori, in particolare per aziende che utilizzano fino a cinque veicoli: più del 70% di tutti i Mercedes-Benz Vito è impiegato in questo settore.

Con il restyling, per tutte le varianti di Vito a trazione posteriore o integrale permanente è disponibile il motore diesel 2.0 quattro cilindri, scegliendo fra tre varianti di potenza, dal 114 CDI da 100 kW (136 CV) e 330 Nm di coppia (consumo di carburante nel ciclo combinato 6,6-5,8 l/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato 173-154 g/km), passando al 116 CDI da 120 kW (163 CV) e 380 Nm di coppia (consumo di carburante nel ciclo combinato 6,4-5,8 l/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato 169-156 g/km), al 119 CDI da 140 kW (190 CV) e 440 Nm di coppia (consumo di carburante nel ciclo combinato 6,4-5,8 l/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato 169-154 g/km). 

Inoltre, Vito Tourer con immatricolazione come autovettura si pone ai vertici della categoria nella versione 124 CDI con nuovo propulsore top di gamma da 176 kW (239 CV) e 500 Nm di coppia (consumo di carburante nel ciclo combinato 6,4-6,3 l/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato 168-166 g/km), con uno 0-100 km/h in 7,9 secondi e velocità massima di 210 km/h.

Il Vito a trazione anteriore monta invece il 1.7 diesel con due potenze, 110 CDI da 75 kW (102 CV) e 270 Nm di coppia (consumo di carburante nel ciclo combinato 6,5-6,4 l/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato 172-169 g/km) e 114 CDI da 100 kW (136 CV) e 330 Nm di coppia (consumo di carburante nel ciclo combinato 6,5-6,4 l/100 km, emissioni di CO2 nel ciclo combinato 172-168 g/km) abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti.
Per la prima volta il cambio automatico 9G-TRONIC è adesso disponibile senza limitazioni anche per tutte le varianti Vito con trazione posteriore. Due i programmi di marcia “Comfort” e “Sport”, oppure si può utilizzare la modalità “Manual” con i paddle del cambio al volante.

Disponibile in tre lunghezze, con due passi e tre sistemi di trazione, il nuovo Mercedes Vito ha un carico utile che può arrivare a 1.369 kg. Nella versione Tourer, invece, trasporta principalmente persone e beni, mentre Vito Mixto è a metà tra Furgone e Tourer. 

Il nuovo Mercedes-Benz eVito Tourer, a trazione anteriore, riprende l’estetica caratteristica della variante Vito con motore a combustione. Il frontale nasconde però la catena cinematica elettrica (eATS), che aziona le ruote anteriori con una potenza di picco massima di 150 kW (204 CV). Il motore elettrico, il cambio con rapporto di trasmissione fisso, l’impianto di raffreddamento e l’elettronica di potenza formano un’unità compatta. L’energia viene accumulata in una batteria agli ioni di litio montata nel sottoscocca del veicolo, in una posizione bassa e centrale che influisce positivamente sul comportamento di marcia di eVito Tourer. Le velocità massime sono di 140 km/h e 160 km/h rispettivamente della versione di serie e della versione disponibile a richiesta.

Grazie alla potenza di carica massima di 110 kW, la batteria di eVito Tourer può essere ricaricata dal 10 all’80% presso una stazione di ricarica rapida in meno di 45 minuti. La batteria, con una capacità utilizzabile di 90 kWh, permette un’autonomia di 421 chilometri con un consumo di corrente nel ciclo combinato: 26,2 kWh/100 km. E’ disponibile in due diverse lunghezze: la versione Lunga di 5.140 millimetri e la versione Extralong che arriva a 5.370 millimetri con la possibilità di configurare i sedili in modo flessibile permette di ottenere fino a nove posti a sedere oppure di orientare i sedili vis-à-vis. L’eVito Tourer debutta con un prezzo di 57.611 euro (IVA esclusa) ed un ricco pacchetto di servizi.

Tornando al Vito veicolo commerciale, gli equipaggiamenti a richiesta prevedono numerose varianti di porte e finestrini o un mancorrente con supporti. Il vano di carico può essere equipaggiato con un pianale in legno, un sistema di binari per l’ancoraggio del carico e guide di ancoraggio su fiancate e rivestimenti interni. Per la versione furgone è disponibile a richiesta un nuovo pianale in materiale sintetico, robusto e leggero, vantaggioso rispetto al pianale di carico in metallo di serie.

Che la marcia avvenga su strade extraurbane accidentate o lungo autostrade perfettamente asfaltate, per la prima volta a partire da ottobre 2020 tutta la famiglia V, Vito, eVito Tourer, Classe V ed EQV, potranno avvalersi del sistema di sospensioni pneumatiche AIRMATIC, che adatta l’assetto alle circostanze di guida, regolandosi autonomamente su ogni ruota in base alle situazioni di marcia. Il nuovo Brake Assist attivo è in grado di rilevare e intervenire se sussiste un rischio di collisione con un veicolo che precede, e reagsce anche in presenza di ostacoli fermi o di pedoni che attraversano la strada. Disponibile per la prima volta anche il sistema DISTRONIC, in grado di mantenere la distanza dal veicolo che precede impostata dal conducente. Vito Tourer viene anche equipaggiato di serie con il monitoraggio pressione pneumatici, al quale è possibile aggiungere numerosi altri sistemi di assistenza quali, ad esempio, Park Assist attivo, Blind Spot Assist e sistema antisbandamento, oltre al sistema PRE-SAFE, che protegge i passeggeri in caso di tamponamento. In alternativa ai fari alogeni, a richiesta il nuovo Mercedes-Benz Vito può essere equipaggiato con l’Intelligent Light System ILS con tutto il gruppo luci a LED. Novità anche lo specchietto retrovisore interno digitale, che trasmette l’immagine della telecamera nel lunotto sul display dello specchio, che così può essere utilizzato come un normale specchietto retrovisore interno anche se bagagliaio o vano di carico sono stipati fino al tetto. 

I nuovi sistemi infotainment dispongono di un touchscreen da 7 pollici con integrazione dello smartphone tramite Apple CarPlay ed Android Auto e e funzione vivavoce. A ciò si aggiunge il sistema di chiamata di emergenza Mercedes-Benz e la gestione dei guasti attivata al momento della consegna del veicolo. Grazie ai sensori di crash, gli incidenti vengono subito registrati e le squadre di soccorso vengono allertate automaticamente. In alternativa, la chiamata di emergenza può essere avviata anche manualmente tramite il tasto SOS nell’unità di comando sul tetto.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Rally Italia Talent, ecco i vincitori
Sport

Rally Italia Talent, ecco i vincitori

19 Oct 2020 Paolo Pirovano

All’autodromo di Adria in si sono svolte le finali nazionali del Rally Italia Talent, con la proclamazione dei vincitori dell’edizione 2020. Una manifestazione che ha...

Continua