Nuova Citroen C5 Aircross, novità nel design e nella tecnologia

27 Sep 2022 Paolo Pirovano
Nuova Citroen C5 Aircross, novità nel design e nella tecnologia

Si rinnova Citroen C5 Aircross, la SUV media della casa francese che dal lancio del 2018 è stata vendute in oltre 260.000 unità di cui 18.000 in Italia. Un modello di grande successo e l’aggiornamento di metà ciclo vita a cui si è sottoposta porta le principali novità nel design dove si notano i cambiamenti più marcati.

Non vengono modificate le dimensioni di 4,50 mt di lunghezza e diventa più SUV con linee nette e robuste dove le rotondità lasciano il posto a un design più geometrico con il frontale verticale e la firma luminosa a forma di V.

Coinvolti anche gli “Chevron” che diventano indipendenti e si separano dalle luci diurne e collegano i gruppi ottici LED, mettendo in maggior risalto la calandra. I fari posteriori sono stati ridisegnati senza cambiare le dimensioni e sono anch’essi a LED. A trasformare la C5 Aircross in maniera più dinamica contribuiscono il cofano orizzontale, le ruote di grandi dimensioni con cerchi da 17”/18” e 19” e lo skid plate di protezione.

Rinnovato anche l’abitacolo a partire dal cruscotto digitale da 12,3” personalizzabile con diverse grafiche che viene affiancato da un Touch Pad da 10” posizionato sulla plancia attraverso il quale si ha un accesso diretto ai comandi della climatizzazione, sulle informazioni della navigazione e, nel caso della plug-in hybrid, sul flusso di funzionamento del sistema ibrido. Negli allestimenti di base è invece previsto uno schermo da 8”.

Il tema del comfort è da sempre presente su una Citroen e dopo C4 e C5 X  arrivano i sedili Advanced Comfort di nuova generazione, composti da una schiuma ad alta densità nella parte strutturale interna del sedile, da una schiuma in superficie più spessa di 15 mm e da un rivestimento specifico. A rendere più comodo il viaggio contribuiscono le sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi, che attenuano le asperità della strada.

I tre sedili posteriori individuali sono scorrevoli, reclinabili e ripiegabili, per la massima modularità e così il bagagliaio offre un volume che varia da 580 a 720 lt nel caso delle motorizzazioni convenzionali e da 460  a 600 lt per Hybrid plug-in.

Ampia la  gamma di tecnologie per la sicurezza con 20 sistemi di assistenza alla guida, per il livello di guida assistita di livello 2.

Per le motorizzazioni sono disponibili un benzina ed un diesel entrambi da 130 CV con in opzione il cambio automatico a 8 rapporti mentre al vertice della famiglia si posiziona la Hybrid con 225 CV ottenuti dal sistema per una coppia 360 Nm. Questo prevede un motore a benzina da 180 CV affiancato ad uno elettrico da 80 kW posizionato prima del cambio ed una batteria da 13,2 kWh. Si ha così la possibilità di percorrere fino a 55 km in modalità elettrica, quelli che servono per i percorsi urbani giornalieri. La ricarica varia a seconda della fonte utilizzata, e attraverso una wallbox da 7,4 kW richiede meno di 2 ore mentre da una presa domestica servono 7 ore ed a bordo sono compresi entrambi i cavi.

Cinque gli allestimenti in listino, Live, Feel, Feel Pack, Shine, Shine Pack e C-Series con prezzi che partono da 29.700 euro per i benzina, 31.200 per i diesel e 43.350 per la Hybrid.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Le prime immagini della Opel Astra Electric
Anteprima

Le prime immagini della Opel Astra Electric

01 Dec 2022 Paolo Pirovano

Sono state pubblicate le prime immagini della Opel Astra Electric, la prima Astra 100%  elettrica che verrà proposta nella versione 5 porte elettrica e Sports Tourer, la...

Continua