Peugeot 308 Berlina e Station Wagon: il nuovo volto del Leone

14 Apr 2022 Andrea Nicoli
Peugeot 308 Berlina e Station Wagon: il nuovo volto del Leone

Tre un numero importante per Peugeot. La 308 è arrivata alla sua decima generazione, ma recentemente si è scoperto che ad esempio una Peugeot Tipo 3 (telaio N°25) potrebbe essere stata la prima auto circolante in Italia, acquistata il 2 gennaio del 1983 a Piovene Rocchetta (VI) da Gaetano Rossi, capostipite della famiglia di imprenditori della Lane Rossi.

Tralasciando questo curioso aneddoto storico, la nuova 308 si rilancia con distinzione nel segmento “C”, la fascia di prodotto che per tanti anni è stato il fulcro del mercato e che negli ultimi tempi ha accusato l’attacco indiscriminato di Suv e Crossover. La Casa francese lo fa con due carrozzerie diverse nelle dimensioni e nella funzionalità, entrambe però accomunate da un design che non passa indifferente, fatto di linee morbide e tratti marcati. L’ampia calandra a nido d’ape, i fari a LED e Full LED con le luci diurne che si sviluppano verticalmente, il parabrezza più inclinato e arretrato, l’altezza ridotta di 20 mm e cerchi fino a 18”, sono tutti particolari del nuovo progetto che non passano inosservati. 

La berlina misura 4,36 m (11 cm in più della precedente generazione) e ha un passo di 2,68 m (+55 mm). La sorella SW raggiunge i 4,64 m, ma anche il passo cresce di ulteriori 50 mm raggiungendo i 2,73 metri. Le nuove dimensioni e il pianale di ultima generazione hanno migliorato l’abitabilità interna e la capacità di carico che, nel caso della Hatchback raggiunge un valore che varia tra i 412 e i 1.323 litri, per raggiungere i 608-1.634 litri nella Station Wagon. La famigliare migliora anche il buon coefficiente della berlina, passando da un CX di 2,69 a 2,27 a beneficio dei consumi e delle emissioni di CO2.

Le nuove 308 non sono solo design, ma anche qualità degli interni e comfort generale che passa attraverso l’insonorizzazione, l’efficacia delle sospensioni e la fluidità dei motori. Anche su queste vetture è stato introdotto lo schermo i-Cockpit con grafica tridimensionale in posizione rialzata mentre il volante, piccolo e rastremato, è posizionato più in basso. Questa scelta introdotta già una decina di anni fa sulla precedente 208, obbliga a una posizione di guida particolare che richiede un po’ di adattamento e può non essere ideale per tutte le taglie, ma alla fine convince. Al centro è stato ricollocato un ampio display touch screen da 10 pollici, mentre le bocchette dell’aria hanno uno sviluppo orizzontale sottile. Pratici i capienti portaoggetti, specialmente nelle versioni con la trasmissione automatica che presentano una consolle libera dall’ingombro della leva del cambio. Nell’uso quotidiano quello che si apprezza maggiormente è l’ampio spazio generale, disponibile per qualsiasi ordine di posto e la luminosità dell’abitacolo, assieme a plastiche e rivestimenti di qualità.

Sulle 308 Peugeot propone una vasta scelta di motori e di alimentazioni perché queste vetture, che debuttano in un momento storico che corre veloce verso l’elettrificazione, vogliono assecondare diverse esigenze d’uso. Ben venga dunque il piccolo vivace tre cilindri 1.2 a benzina sovralimentato da 110 e 130 CV, il parsimonioso 1.5 diesel da 130 CV e l’ibrido plug-in che rappresenta il 25% delle vendite negli ultimi mesi. Questo motore, che si basa su un 1.6 turbo a benzina supportato da un’unità elettrica, dispone di due livelli di potenza: 180 o 225 CV. Ad alimentare la parte elettrica ci pensa un pacco batterie da 12,4 kWh che si ricarica in circa due ore con un caricatore monofase da 7,4 kW, che consente un’autonomia di circa 60 km (ciclo WLTP). Doppia proposta per la trasmissione, manuale a sei marce o automatico elettrificato e-EAT8 a otto rapporti. Cinque gli allestimenti a partire dall’Active Pack con motorizzazioni d’accesso, Allure, Allure Pack, GT e GT Pack, quest’ultime riservate alle versioni termiche con cambio automatico o alle due ibride. 

Il listino si apre a 24.750 euro per il benzina da 110 CV Active,26.550 per il Diesel 130 CV Active e 37.150 i plug-in hybrid 180 Allure. Il delta prezzo per le equivalenti versioni con carrozzeria station wagon è di 1.000 euro. Le prime 308 Berlina sono state consegnate a partire da marzo, mentre le SW arriveranno sulle nostre strade a luglio.

Infine Peugeot ha recentemente introdotto un sistema di acquisto ribattezzato Click and Drive. Attraverso una piattaforma 100% digitale, lungo 5 passaggi, in circa 20 minuti si sceglie e si prenota l’auto desiderata pagando poi un anticipo in attesa della successiva consegna. Il tutto direttamente da casa senza neanche passare dal concessionario.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Peugeot 9x8 debutta alla 6 ore di Monza
Sport

Peugeot 9x8 debutta alla 6 ore di Monza

23 May 2022 Paolo Pirovano

Debutterà il prossimo 10 luglio 2022, in occasione della 6 Ore di Monza, la Peugeot 9X8, vettura che segna il ritorno della casa del Leone nelle gare di durata del...

Continua
Alessandro Toffanin, BMW i4
Intervista a

Alessandro Toffanin, BMW i4

04 May 2022 Paolo Pirovano

La strada dell’auto elettrica in BMW è iniziata e l’attuale gamma delle vetture elettrificate si allarga con l’arrivo della i4, modello presente in studio, una berlina...

Continua
Motorpad TV Scaletta P9 del 30 aprile 2022
Detto tra noi

Motorpad TV Scaletta P9 del 30 aprile 2022

29 Apr 2022 motorpad.it

Rubrica televisiva settimanale di Paolo Pirovano e Silvia Pirovano in onda sul canale nazionale 7GOLD - fondata da Marcello Pirovano Puntata N° 09/2022 in onda su...

Continua