Stellantis inaugura l'Arena del Futuro per la ricarica a induzione dinamica

03 Dec 2021 Paolo Pirovano
Stellantis inaugura l'Arena del Futuro per la ricarica a induzione dinamica

Il problema della ricarica e della costruzione delle infrastrutture per le auto elettriche è particolarmente sentito dai costruttori di auto ed è la chiave fondamentale per sviluppare e far conoscere questa tecnologia. Per questo vengono sviluppate e sperimentate nuove soluzioni che vanno ben oltre alla classica colonnina.

Tra gli studi che sono entrati in una fase avanzata del progetto rientra l’Arena del Futuro, un circuito della lunghezza di 1.050 metri, che verrà utilizzato per sperimentare sul campo la ricarica elettrica ad induzione dinamica per alimentare le vetture elettriche in transito.

È situato in un’area privata dell'autostrada A35 Bre-Be-Mi, in prossimità dell'uscita Chiari Ovest e viene alimentato con una potenza elettrica di 1 MW ed è stato realizzato dalla collaborazione di Stellantis e altri partner internazionali, istituzioni pubbliche e Università.

Per testare sul campo i primi veicoli utilizzati sono Nuova 500 e Bus Iveco E-Way,  che hanno già percorso diversi chilometri con risultati più che incoraggianti. L’obiettivo è dimostrare che il sistema DWPT (Dynamic Wireless Power Transfer), possa diventare una delle principali tecnologie candidate a rispondere in modo immediato e concreto alle necessità di decarbonizzazione e sostenibilità ambientale nel settore della mobilità.

Il DWPT prevede che i veicoli elettrici possano ricaricarsi in modalità “wireless” viaggiando su corsie cablate grazie ad un innovativo sistema di spire posizionate sotto l’asfalto. I  veicoli devono essere dotati di un apposito “ricevente” che trasferisce l’energia in arrivo dall’infrastruttura stradale alla batteria con l’obiettivo di generare un sistema di mobilità a “zero emissioni.

Uno studio che potrebbe aiutare e cambiare la percezione dei tempi di sosta necessari per ricaricare una vettura BEV, che richiede un necessario fermo vettura per tempi più o meno lunghi a secondo della capacità, ma che comporta soprattutto un grande ripensamento e ammodernamento sulla costruzione delle strade.

Questa realizzazione vede coinvolte diverse aziende e istituzioni e oltre a A35 Brebemi – Aleatica e Stellantis sono presenti ABB, Electreon, FIAMM Energy Technology, IVECO, IVECO Bus, Mapei, Pizzarotti, Politecnico di Milano, Prysmian, Stellantis, TIM, Università Roma Tre e Università di Parma, Vigili del Fuoco e Polizia Stradale. Arena del Futuro recentemente è stata definita dalla prestigiosa rivista TIME una delle 100 invenzioni più importanti del 2021.

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Arriverà entro l'anno la MG4 Electric
Anteprima

Arriverà entro l'anno la MG4 Electric

30 Jun 2022 motorpad.it

Arriverà entro la fine del 2022 la nuova MG4 Electric, vettura che porta il marchio cinese all’interno del segmento C e primo modello per l'Europa basato sulla piattaforma...

Continua
Bob Lonardi, Volvo C40
Intervista a

Bob Lonardi, Volvo C40

29 Jun 2022 Paolo Pirovano

Volvo dal 2030 produrrà e venderà solo auto elettriche. L’attualità ci porta alla gamma elettrica della casa svedese e in studio è presente la C40, la prima Volvo ad...

Continua
Nuova DS 7
Anteprima

Nuova DS 7

28 Jun 2022 Paolo Pirovano

Si sottopone ad un rinnovamento importante la DS 7 e la prima novità è la scomparsa della parola Crossback, segno che questo numero rimarrà assegnato solo a questo SUV....

Continua
Eugenio Blasetti, Mercedes EQE
Intervista a

Eugenio Blasetti, Mercedes EQE

28 Jun 2022 Paolo Pirovano

Mercedes ha creato il marchio EQ per identificare le auto elettriche e la gamma si sta allargando velocemente con novità che spaziano in tutti i segmenti. In studio è...

Continua