Marco Freschi, Citroen Italia

25 Nov 2016 Paolo Pirovano

Protagonista Citroen che porta in studio la nuova C3, modello molto atteso che segna un deciso ritorno all’originalità del design della casa francese.

L’elemento più caratteristico sono gli Airbump che, dopo la C4 Cactus, trovano applicazione sulle portiere ma questa volta vengono posizionati più in basso e le proteggono dai piccoli urti. Lunga poco meno di 4 metri propone molte possibilità di personalizzazione nei colori e negli interni.

Grazie alla Connected Cam, una telecamera posizionata nello specchietto si trasforma nella prima social car  e attraverso una applicazione è possibile spedire le immagini del proprio viaggio, solo a vettura ferma. Questa telecamera ha anche un compito importante perché in caso d’incidente registra le fasi precedenti e quelle immediatamente successive all’impatto. Altro tema presente nella C3 è quello della sicurezza con i principali  sistemi di assistenza alla guida presenti.

 

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Mercato Auto Europa: crollo ad aprile
Economia

Mercato Auto Europa: crollo ad aprile

19 May 2020 Paolo Pirovano

Non poteva andare in altro modo e tutti gli effetti causati dall’emergenza Covid-19 portano in aprile un crollo delle immatricolazioni di auto dovuto alla chiusura delle...

Continua
S. Ronzoni e C. Lattuada, Mini Cooper SE
Intervista a

S. Ronzoni e C. Lattuada, Mini Cooper SE

17 May 2020 Paolo Pirovano

Con i nostri ospiti, in collegamento via WEB a causa delle restrizioni imposte ai movimenti per contenere il diffondersi dell’epidemia, continuiamo a parlare delle novità...

Continua
Massimo Nalli, Suzuki Italia
Intervista a

Massimo Nalli, Suzuki Italia

16 May 2020 Paolo Pirovano

Con i nostri ospiti, in collegamento via WEB a causa delle restrizioni imposte ai movimenti per contenere il diffondersi dell’epidemia continuiamo a parlare delle novità...

Continua
Massimiliano Di Silvestre, BMW Group Italia
Intervista a

Massimiliano Di Silvestre, BMW Group Italia

15 May 2020 Paolo Pirovano

Con i nostri ospiti, in collegamento via WEB a causa delle restrizioni imposte ai movimenti per contenere il diffondersi dell’epidemia continuiamo a parlare delle novità...

Continua