Michele Crisci, Presidente UNRAE

30 Apr 2020 Paolo Pirovano

Con i nostri ospiti, in collegamento via WEB a causa delle restrizioni imposte ai movimenti per contenere il diffondersi dell’epidemia continuiamo a parlare delle novità del mondo dell’automobile e della mobilità ai tempi del Coronavirus.

Con Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case Costruttrici Straniere in Italia, affrontiamo le problematiche economiche che coinvolgono il settore automotive che sta fronteggiando una delle crisi più difficili mai registrate finora. Crisci ci illustra il ruolo fondamentale dell’industria automobilistica per l’economia nazionale e in particolare come questa contribuisce al gettito fiscale nazionale. I due mesi di lockdown, hanno praticamente azzerato le vendite di marzo ed aprile, e la rete dei concessionari sta soffrendo questo periodo di mancanza di fatturato. Per questo tutte le case automobilistiche si sono impegnate in piani di aiuto alle aziende, proponendo dei piani di intervento e pensando anche alle nuove esigenze dei clienti. L’UNRAE ha richiesto al Governo degli strumenti di sostegno alla ripartenza del settore, con nuovi sistemi di incentivazione alle vendite,  che potrebbero essere una strada per aiutare il necessario ricambio del parco circolante italiano che è il più vecchio in Europa.   Ospite: Michele Crisci, Presidente di UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri).  

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Massimo Nalli, Suzuki Across Plug-in Hybrid
Intervista a

Massimo Nalli, Suzuki Across Plug-in Hybrid

12 Oct 2020 Paolo Pirovano

Protagonista SUZUKI con il nuovo SUV ACROSS, ammiraglia del marchio con tecnologia plug-in hybrid. Un’auto dal design molto moderno e di sicuro impatto che rappresenta lo...

Continua
TEXA inaugura la nuova filiale tedesca
Economia

TEXA inaugura la nuova filiale tedesca

12 Oct 2020 motorpad.it

TEXA, azienda italiana leader mondiale nel settore dell’elettronica per veicoli, ha inaugurato la nuova filiale tedesca a Obersulm, a nord di Stoccarda, che con i...

Continua