Renault/Dacia Italia: risultati record nel 2017

09 gen 2018 motorpad.it
Renault/Dacia Italia: risultati record nel 2017

Renault è ufficialmente in Italia con una organizzazione propria fin dai primi anni ’60 in conseguenza anche di quell’accordo che, nel 1959, aveva portato alla licenza di costruzione concessa all’Alfa Romeo di assemblare la Dauphine a Milano, sulle linee di  montaggio del Portello. Era la vettura che aveva preso il posto della mitica 4CV alla quale venivano assegnati due importantissimi compiti: contrastare il dominio assoluto di Fiat nel settore delle  utilitarie e allargare verso il basso la produzione del Biscione.

E’ di certo questa lunga e particolare radicalizzazione nel panorama automobilistico italiano una delle cause principali per cui la marca francese viene percepita in modo del tutto particolare dagli automobilisti del nostro paese e una delle spiegazioni per cui l’Italia rappresenta per Renault il terzo mercato al mondo dopo Francia e Germania.

Una posizione che trova conferma nei brillanti risultati conseguiti nell’anno appena concluso dove, a fronte di un mercato italiano cresciuto del 6,8%, le immatricolazioni del Gruppo Renault sono incrementate del 13,9% e la quota di mercato ha toccato il 9,9%, la più alta da 32 anni. Sono state 215.035 le immatricolazioni complessive (autovetture + veicoli commerciali).

In questo quadro la marca Renault ha totalizzato 151.640 vendite (+11,1%) merito in particolare - come ha sottolineato il Direttore Generale Bernard Chrétien - di un completo rinnovamento della gamma nei segmenti C e D con il lancio di Nuova Grand Scenic, Nuovo Koleos, Renault Espace e della conferma del successo di Clio che con 53.687 unità immatricolate si conferma la vettura straniera più venduta in Italia. Allo stesso modo è la Renault Captur il crossover importato di maggior gradimento nel suo settore.

16 novità di prodotto tra sostanziali aggiornamenti e novità assolte (e tra queste notevole importanza tecnica e di immagine assume il rilancio del marchio sportivo Alpine) sono la testimonianza di una vivacità progettuale e di sviluppo del prodotto di assoluto rilievo.

All’affermazione del Gruppo ha portato un contributo di grande importanza la marca controllata Dacia con le sue 63.386 immatricolazioni e una crescita del 21,2% rispetto al 2016 con i modelli Duster e Sandero anche in versione Stepway in costante arricchimento. “…Renault con il suo intervento e controllo ha fatto di Dacia una grande marca europea - ha detto sempre Bernard Chrétien - e Dacia ora contribuisce a fare sempre più grande Renault”.

Oltre alle qualità dei prodotti offerti, il giusto valore è stato infine riconosciuto allo sviluppo della rete di vendita oggetto di costante cura e crescita nella copertura territoriale in quella professionale con i vari corsi di formazione del personale di assistenza e vendita dove sono è in costante il numero di addetti con la creazione di nuovi posti di lavoro. 

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Dacia Techroad. la versione top di gamma
Nuovi Arrivi

Dacia Techroad. la versione top di gamma

19 mar 2019 Paolo Pirovano

Il 2018 è stato per Dacia l’anno dei record, raggiungendo il 3,18% di quota mercato e l’11° posto tra i marchi. Merito soprattutto di due pilastri della gamma, Duster...

Continua
1989: Nasce la Opel Omega Lotus
Fari Puntati

1989: Nasce la Opel Omega Lotus

18 mar 2019 Paolo Pirovano

Al Salone di Ginevra del 1989, veniva presentata in anteprima la Opel Omega Lotus, interpretazione supersportiva dell’allora ammiraglia della casa tedesca. Grazie alla...

Continua
Mercato auto Europa a febbraio -0,9%
Economia

Mercato auto Europa a febbraio -0,9%

15 mar 2019 Paolo Pirovano

Secondo i dati diffusi dall’ACEA, l’Associazione dei Costruttori Europei, le vendite di autovetture nuove in febbraio all’interno dell’Europa dei 28+EFTA calano dello...

Continua