Suzuki Ignis Ginza, batte il ferro caldo della serie fashion limitata

15 mar 2018 motorpad.it
Suzuki Ignis Ginza, batte il ferro caldo della serie fashion limitata

Solo 100 esemplari per 100 donne trendy e modaiole che vogliono star fuori dalla  produzione di grande serie, ma sfruttare il successo e l’affidabilità del modello di base. In questo caso è la crossover supercompatta Suzuki Ignis che si propone anche nell’edizione limitata Ginza. Le cede il nome uno dei quartieri più vivaci e frequentati di Tokyo quello famoso per il grande incrocio con strisce pedonali anche diagonali dove solo la grande disciplina e senso civico dei giapponesi evita scontri e tamponamenti tra pedoni che in altre città del mondo sarebbero inevitabili.

Venendo alla Ignis Ginza a quattro ruote l’edizione limitata si caratterizza esteriormente per l’esclusiva tinta di carrozzeria metallizzata Bianca, il logo Ginza sul montante B, il listello frontale in tinta e le coppe degli specchietti con il motivo pied-de-poule che si ritrova anche sulla parte centrale dei sedili anteriori e posteriori, mentre i lati sono in ecopelle nera. La consolle centrale e le maniglie presentano una finitura Titanium e non può mancare un’etichetta ricamata con il numero di serie in rosso.

L’equipaggiamento preso dalla versione Top comprende, tra l’altro, il sistema Infotainment con schermo touchscreen da 7″, il navigatore satellitare, il Bluetooth, la radio DAB+, USB e AUX-IN, la connettività smartphone con Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink, il climatizzatore automatico, il cruise control, il volante multifunzione rivestito in pelle, il sistema Keyless, i fari full LED con sensore crepuscolare e i fendinebbia, i cerchi in lega da 16″, i privacy glass, i sedili anteriori riscaldabili e posteriori sdoppiabili in modo indipendente, scorrevoli e frazionabili 50:50. Per l’assistenza alla guida la Ignis Ginza dispone del sistema di frenata automatica, del mantenimento di corsia e del controllo del livello di attenzione. Quanto alla motorizzazione il 1.200 cc Hybrid può integrare sia la trazione anteriore a listino a 18.950 euro, sia quella integrale 4WD AllGrip a 20.450 euro.   

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

Potrebbe interessarti anche:

Dacia Techroad. la versione top di gamma
Nuovi Arrivi

Dacia Techroad. la versione top di gamma

19 mar 2019 Paolo Pirovano

Il 2018 è stato per Dacia l’anno dei record, raggiungendo il 3,18% di quota mercato e l’11° posto tra i marchi. Merito soprattutto di due pilastri della gamma, Duster...

Continua
1989: Nasce la Opel Omega Lotus
Fari Puntati

1989: Nasce la Opel Omega Lotus

18 mar 2019 Paolo Pirovano

Al Salone di Ginevra del 1989, veniva presentata in anteprima la Opel Omega Lotus, interpretazione supersportiva dell’allora ammiraglia della casa tedesca. Grazie alla...

Continua