La nuova Mokka inaugura il corso stilistico Opel

15 Oct 2020 Paolo Pirovano
La nuova Mokka inaugura il corso stilistico Opel

Ci sono auto che hanno un significato che va ben al di là della semplice presentazione del nuovo modello. È il caso della Opel Mokka che, oltre a lanciare la nuova generazione della SUV compatta, ha il compito di inaugurare il corso stilistico che d’ora in avanti la casa tedesca adotterà per tutte le novità.

La SUV compatta mostra in maniera evidente il frontale che sarà il volto della marca, riconoscibile dal Vizor che sostituisce la mascherina e che incorpora l’emblema del fulmine, il Blitz anch’esso ridisegnato e ammodernato. Ma le novità non si riducono solo all’esterno dove, nei 4,15 metri di lunghezza (13 in meno della generazione precedente), i designer Opel hanno realizzato una vettura dalle forme sportive e dinamiche con un tetto spiovente e gli sbalzi corti che la fanno sembrare molto più  grande di quello che è realmente. A renderla ancora più originale le tinte bicolori per la carrozzeria o i dettagli in rosso per le versioni GS Line.

È, il processo di rinnovamento continua nell’abitacolo, con una vera rivoluzione affidata al Pure Panel, un cruscotto interamente digitale da 12 pollici, che viene affiancato da un display con misure che variano da 7 pollici, a 10 negli allestimenti di punta. Questo è inclinato verso il conducente per rendere più semplice ed ergonomico l’utilizzo.

Mokka offre sin dal lancio tre diversi tipi di alimentazione, lasciando al cliente la possibilità di scegliere tra benzina, diesel o elettrico al 100%, così come abbiamo già visto da parte degli altri marchi del Gruppo PSA presenti nel segmento B. Per le motorizzazioni il benzina è il 3 cilindri di 1.2 litri con 100 e 130 CV abbinato al cambio manuale a sei rapporti o automatico a 8 nel caso della versione più potente. Il diesel è, invece, il 1,5 lt da 110 CV. Sia i benzina sia il diesel hanno emissioni di C02 comprese tra i 100 ed i 111 gr/km. La Mokka-e, questa la sigla che identifica il modello a zero emissioni, si basa sul motore elettrico da 100 kW/136 CV che viene alimentato da una batteria da 50 kWh in grado di assicurare una percorrenza superiore ai 300 km, 324 per l’esattezza nei cicli di omologazione. La disponibilità immediata della coppia di 260 Nm, permette di scattare da 0-100 km/h in soli 9 secondi mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 150 orari.

Il problema della ricarica è risolto con la possibilità di sfruttare tutte le opzioni disponibili, con la presenza dei cavi da 7 kW e del caricatore in corrente continua DC di serie. Utilizzando la colonnine a corrente continua da 110 kW, in meno di 30 minuti la batteria passa da 0 all’80% della capacità.

La tradizione di Opel di rendere disponibili le tecnologie solitamente presenti sui segmenti superiori, trova in Mokka una conferma. Oltre ai Fari a LED di serie su tutta la gamma (con quelli Intellilux a matrice di LED da 14 elementi inseriti tra gli optional a 600 euro), sono presenti i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida per un livello 2 di guida autonoma. Sin dal primo allestimento la dotazione comprende l’Avviso di collisione frontale con frenata automatica e rilevamento dei pedoni, il Cruise Control, il Rilevatore di stanchezza e il Riconoscimento dei segnali stradali.

Gli ordini per la nuova Mokka sono aperti con le prime consegne previste nel corso del mese di febbraio 2021 ed i clienti che la prenoteranno online saranno i primi a poterla guidare. I prezzi partono da 22.200 euro per la versione da 100 CV a benzina mentre l’elettrica ha un listino di 34.000 euro che scendono a 23.000 includendo l’Ecobonus agli incentivi della casa in presenza di una vettura da rottamare.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Renault Clio Cup 2021
Sport

Renault Clio Cup 2021

19 Oct 2020 Paolo Pirovano

La presenza nel motorsport è un aspetto fondamentale per Renault. La casa francese è da 40 anni presente in Formula 1 e il prossimo anno oltre a continuare nella più...

Continua