McLaren Speedtail. La corsa ai 400 km/h di velocità massima

15 Oct 2018 motorpad.it
McLaren Speedtail. La corsa ai 400 km/h di velocità massima

Pochi giorni e il 26 ottobre alle ore 14.00 la McLaren svelerà nel dettagli tecnici e nelle attesissime immagini ufficiali cariche di emozione e sofisticata aerodinamica la nuova Hyper GT - battezzata Speedtail - ibrida/benzina più veloce mai prodotta dal brand: 391km/h di velocità massima. Sono il frutto, tra gli altri, degli oltre 1.000 CV disponibili, ben più della F1 stradale alla quale si ispira, prodotta dal 1992 al 1998 in 106 esemplari con quelli superstiti che ormai hanno un valore di oltre 10 milioni di sterline.

Tornando alla Speedtail sarà anch’essa assemblata a mano in 106 esemplari, come sempre in questi casi, già tutti prenotati al prezzo di 1,75 milioni di sterline più tasse. Nell’allestimento interno si impone l’originale soluzione del posto guida centrale avanzato affiancato ai lati da due posti/passeggero leggermente arretrati. Emozioni fortissime, quindi, anche per tre persone insieme. McLaren ribadisce infine che la nuova Hyper GT è il primo dei 18 nuovi modelli del business plan Track25 sostenuto da un investimento di 1,3 miliardi di sterline.

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Mini Full Electric
Anteprima

Mini Full Electric

25 Mar 2020 Paolo Pirovano

Presentata come concept lo scorso settembre al Salone dell’Auto di Francoforte, la nuova Mini Full Electric è pronta per essere consegnata. Il primo modello a zero...

Continua
Alex Zanardi - Le Immagini di una vita
Motori e dintorni

Alex Zanardi - Le Immagini di una vita

20 Mar 2020 Paolo Pirovano

Alex Zanardi non ha bisogno di presentazioni, è uno dei personaggi dello sport più conosciuti e più interessanti, uno di quelli che quando parla staresti ore ad ascoltarlo...

Continua
Fiat 500 elettrica
Anteprima

Fiat 500 elettrica

10 Mar 2020 Paolo Pirovano

La Fiat 500 elettrica era una delle novità più attese del Salone dell’Auto di Ginevra. L’annullamento della manifestazione svizzera, a causa dell’emergenza...

Continua