Nuova Bayon, l’Urban SUV di Hyundai

14 Apr 2021 Mariano Da Ronch
Nuova Bayon, l’Urban SUV di Hyundai

Dimensioni contenute (4,18 mt di lunghezza per 1,77 di larghezza), interni spaziosi e un’ampia gamma di funzioni di sicurezza e connettività, ad un prezzo che promette di essere appetitoso: questa, in sintesi, potrebbe essere una definizione calzante per la nuova Bayon di Hyundai, progettata nel segmento B specificamente per l'Europa, con una linea che non passa inosservata e dotata della tecnologia mild-hybrid a 48 volt. Il nome trae ispirazione da un luogo di villeggiatura: la città di Bayonne, capoluogo dei Paesi Baschi Francesi, nonché una delle destinazioni più affascinanti nel Sud-ovest della Francia, oltretutto zona di produzione di un famoso prosciutto. 

Nella parte anteriore, l’ampia griglia frontale si apre verso il basso rafforzandone la linea, mentre i gruppi ottici divisi in tre parti creano un’architettura di luci distintiva. Una presa d’aria orizzontale e sottile si affianca alle luci di posizione diurne (DRL), generando una sensazione di maggiore larghezza. Il profilo appare cuneiforme e sottolinea il montante C a forma di freccia, mentre nella parte posteriore le luci full LED anch’esse a forma di freccia sottolineano la dinamicità dei montanti. Disponibili nove colori per gli esterni, incluso l’inedito colore di lancio, Mangrove Green, davvero invitante, e abbinabili con il tetto in Phantom Black.

Gli interni offrono equipaggiamenti di connettività completi, tra cui un cluster digitale da 10,25 pollici affiancato a uno schermo AudioVideoNavigation da 10,25 pollici o a un Display Audio da 8 pollici, con due porte USB per i passeggeri anteriori e una al posteriore che consentono di caricare fino a tre dispositivi contemporaneamente. Una delle porte USB anteriori consente inoltre il trasferimento di dati, permettendo agli occupanti di collegare il proprio telefono al sistema di infotainment del veicolo, mentre il sistema audio Bose premium completa il pacchetto. Di qualità la tecnologia di ambient light a LED, integrata nel vano ai piedi del passeggero anteriore, nelle tasche porta-oggetti delle portiere e negli alloggiamenti delle maniglie delle portiere anteriori, come anche nel vano sotto la console centrale.

Hyundai Bayon è dotata dell'ultimo aggiornamento Bluelink, che include il Connected Routing: è possibile riprodurre il proprio calendario Google o Apple e, se l'appuntamento del calendario ha anche un indirizzo, questo può essere importato direttamente nel sistema di navigazione. Inoltre, è possibile localizzare, bloccare e sbloccare la propria auto da remoto o controllare le informazioni sul veicolo come la manutenzione o il livello del carburante. Tra le altre caratteristiche si segnalano il Connected Routing, sistema di navigazione basato su cloud che offre percorsi ancora più precisi per la guida quotidiana, il Live Parking Services con informazioni sui prezzi dei parcheggi su strada oltre alla disponibilità di posteggi nelle vicinanze, il Find My Car per localizzare facilmente il veicolo se ci si dimentica dove si è parcheggiato.

Con 411 litri di spazio nel bagagliaio, Bayon offre grande capacità di carico nonostante le sue dimensioni compatte. Non mancano poi le diverse funzionalità di guida semi-autonoma come il Lane Following Assist (LFA) che mantiene il veicolo centrato sulla sua corsia di marcia, o il Forward Collision-Avoidance Assist (FCA) che frena per evitare una collisione anche quando si svolta a sinistra a un incrocio. Un'altra funzione avanzata, il Navigation-based Smart Cruise Control (NSCC), utilizza i dati del sistema di navigazione del veicolo per regolare la velocità in modo autonomo durante la guida in autostrada o superstrada. A ciò si aggiungono il Driver Attention Warning (DAW) che analizza i modelli di guida per aiutare a rilevare segnali di distrazione o sonnolenza, il Leading Vehicle Departure Alert (LVDA) che avvisa quando il veicolo che precede inizia ad avanzare, ad esempio ai semafori, e il conducente non reagisce abbastanza rapidamente, il sistema Rear Occupant Alert (ROA) che avvisa il guidatore prima di lasciare il veicolo se i sensori rilevano il movimento sul sedile posteriore.
Altri sistemi garantiscono invece la sicurezza durante la guida a bassa velocità o durante il parcheggio, come il Parking Collision-Avoidance Assist-Reverse (PCA-R) che fornisce un avviso e, se necessario, applica i freni quando viene rilevato un ostacolo posteriore mentre l'auto procede lentamente in retromarcia; l’RCCA (Rear Cross-Traffic Collision-Avoidance Assist) che assiste i conducenti in modo simile in uscita dai parcheggi in retromarcia, quando viene rilevato un veicolo in avvicinamento. Inoltre, il Parking Assist (PA) consente il parcheggio semi-autonomo grazie a una gamma di sensori e un software che lavorano insieme per aiutare i conducenti a posteggiare in spazi ristretti. In caso di incidente, eCall avvisa automaticamente i servizi di emergenza se gli airbag del veicolo vengono attivati. In alternativa, gli occupanti possono attivare la funzione premendo un pulsante.

Passando alle motorizzazioni, Hyundai Bayon è dotata del T-GDi, un motore turbo di piccole dimensioni con iniezione diretta per un'efficienza ottimale, se abbinato alla tecnologia mild hybrid a 48 volt (48V) e al cambio manuale intelligente (iMT), che disaccoppia il motore dalla trasmissione quando il guidatore rilascia l'acceleratore, consentendo al veicolo di procedere in modalità coasting, cioè di veleggiare, riducendo le emissioni e risparmiando carburante grazie a due diversi livelli di coasting associati all'iMT: nel primo il motore rimane acceso al minimo, mentre nel secondo il motore viene completamente spento. In questo caso, il motore si riavvia non appena il conducente preme il pedale del freno o dell'acceleratore e riprende a girare con la stessa marcia di quando era stato spento.
Al vertice alla gamma c'è il motore 1.0 T-GDi 48 V da 120 o 100 CV, che può essere abbinato al cambio manuale intelligente a 6 marce (6iMT) o al cambio a doppia frizione a 7 marce (7DCT). La versione da 100 CV del 1.0 T-GDi è disponibile anche senza il 48V e può essere abbinata a un cambio manuale a 6 marce (6MT) o 7DCT. Il motore 1.0 T-GDi, con e senza 48V, è inoltre dotato di tre modalità di guida - Eco, Normal e Sport - per ottimizzare la risposta del motore e le prestazioni dello sterzo in base alle condizioni di guida; è inoltre disponibile con un motore MPi da 1.2 litri con 84 CV abbinato a una trasmissione manuale a cinque rapporti. Bayon è il primo SUV Hyundai a essere dotato della funzione Rev Matching, solitamente riservata ai modelli Hyundai ad alte prestazioni, che sincronizza il motore all'albero di trasmissione, consentendo scalate più fluide o sportive. La funzione sarà disponibile sul 1.0 T-GDi con cambio 7DCT per tutte le modalità di guida, oppure sul 1.0 T-GDi 48V se abbinato al 6iMT in modalità Sport.

Torna indietro
Tags

Galleria Fotografica

notizie correlate:

Giulio Marc D'Alberton, Peugeot 508 PSE
Intervista a

Giulio Marc D'Alberton, Peugeot 508 PSE

22 Apr 2021 Paolo Pirovano

Puntata dedicata al tema dell’elettrificazione insieme a Peugeot che porta in studio in anteprima la 508 PSE ovvero Peugeot Sport Engineered, una versione ibrida plug-in...

Continua