MARTINI RACING IN MOSTRA A TORINO

Il Museo dell'Auto ospita le più importanti auto che hanno corso con i colori Martini.

17 Dec 2013 motorpad.it
MARTINI RACING IN MOSTRA A TORINO

Ci sono dei marchi che hanno sempre creduto alla forza della sponsorizzazione automobilistica sin dagli albori di queste e che si sono costruiti nel tempo qualcosa di più di un semplice nome o di un adesivo sulla carrozzeria.

Uno di questi è sicuramente Martini che in 45 anni di storia si è presentato praticamente in tutte le categorie del motorsport, imponendosi in ognuna di queste con un palmarés da record.

Formula 1, Rally, Endurance, Campionato Turismo Tedesco DTM, hanno visto primeggiare un team con i questi colori che ha appoggiato le attività sportive di case come Porsche, Lancia, Ford, Alfa Romeo, Brabham, Tecno e Lotus.

La prima vettura a portare in pista il logo è una Porsche 907 il 4 aprile del 1968 su iniziativa della filiale tedesca. Da allora il binomio con la Stoccarda diventa indissolubile e nel 1970 viene fondato a Londra il  Martini Racing Team che si affida alla Wyer Engineering, per far correre un paio di prototipi Porsche 917 nel Mondiale Marche. Saranno, infatti, molti i modelli, la 908, 917, 911 RSR, 935 e 936, a vestire la livrea a strisce azzurre, blu con fascia centrale rossa disegnate su un fondo argento o bianco. Solo la Lancia nei rally saprà costruire una storia altrettanto importante.

Per ricordare come un semplice sponsor sia diventato protagonista e interprete delle gare è aperta al Museo Nazionale Dell’automobile “Avv. Giovanni Agnelli” - Torino sino al 26 gennaio 2014 la mostra “MARTINI RACING, INSEGUENDO IL MITO”.

Sono state raccolte 18 protagoniste della storia delle competizioni, questo l’elenco:

1) Porsche 917 K del 1971 vincitrice della 24 ore di Le Mans con l’equipaggio Marko-van Lennep;

2) Porsche 911 Carrera RSR del 1973, impegnata nel Mondiale Endurance;

3) Lancia Beta Montecarlo del 1981 prima auto non Porsche ad adottare questi colori;

4) Lancia LC1 Gruppo 6 del 1982

5) Lancia LC2 protagonista tra il 1983-86

6) Tecno PA 123/1, Formula 1 1972

7) Brabham BT44B, Formula 1 1975

8) Brabham-Alfa Romeo BT45, Formula 1 1976-77

9) Lotus 80, Formula 1 1979

10) Lancia 037, Mondiale Rally 1983-84

11) Lancia Delta S4, Mondiale Rally 1985-86

12) Lancia Delta Ecv2, prototipo 1986

13) Lancia Delta Integrale, Mondiale Rally 1988

14) Lancia Delta Hf, Mondiale Rally 1992

15) Ford Focus WRC 1999-2002

16) Alfa Romeo 155 DTM 1995/96

17) Porsche 911 GT3 Supercup 2013

18) Porsche 918 vettura test 2013

 Il biglietto costa 8 euro e per informazioni e dettagli sugli orari: www.museoauto.it

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

La transizione energetica di Stellantis
Economia

La transizione energetica di Stellantis

29 Oct 2021 Paolo Pirovano

La transizione energetica che il mondo dell’automotive dovrà affrontare nei prossimi anni porterà ad una vera rivoluzione che andrà ben oltre la tecnologia. Saranno...

Continua
Concorso d'Eleganza di Villa d'Este 2021
Eventi

Concorso d'Eleganza di Villa d'Este 2021

01 Oct 2021 Paolo Pirovano

Le restrizioni dettate dalle norme anti-covid hanno portato a modificare l’organizzazione del Concorso d’Eleganza Villa d’Este di Cernobbio, sul lago di Como che si...

Continua