Formula 1 Gp Gran Bretagna 2016

Vittoria di Hamilton, al 47º successo in carriera e al 4º sulla pista di casa.

11 Jul 2016 motorpad.it
Formula 1 Gp Gran Bretagna 2016

È casa sua Silverstone ed Hamilton e ci vince per la quarta volta, là dove aveva colto il suo primo successo nel 2007. Adesso sono 47 le vittorie in carriera per il campione del mondo e la competizione si fa quanto mai aperta con Rosberg che si ritrova con il morale distrutto e un solo 1 punto di vantaggio su Hamilton per la penalizzazione che dal 2º posto l'ha retrocesso al terzo a vantaggio di un superlativo Verstappen annullando la possibile 35ª doppietta Mercedes.

I 10 secondi in più sul tempo del pilota tedesco che hanno determinato questo podio sono la conseguenza di un illecito aiuto avuto dai box quando si è trovato in difficoltà con il cambio senza riuscire a risolvere da solo il problema . Ad Hamilton lo stesso aiuto era stato negato e quindi i giudici non potevano avere diverso atteggiamento.

A Silverstone tra i due non ci sono stati problemi, (e non c'è stata corsa) dopo il cartellino giallo tirato fuori dalla Mercedes a seguito dell'autoscontro in Austria che prelude al rosso: esclusione da un GP per il prossimo colpevole ma solo perché in pista non si sono praticamente visti, tanto evidente è stata la supremazia di Hamilton. A cominciare dalle qualifiche.

La gara, partita in regime di Safety Car durato 5 giri, è realmente cominciata dopo il primo cambio gomme dei due che tutti i concorrenti erano tenuti a fare. Con l'asfalto ancora bagnato e umido in molti punti sono diventate fondamentali le strategie dei pit stop. Ad un certo punto è sembrato anche che la Ferrari avesse fatto la scelta buona di montare le gomme più adatte per consentire a Vettel di recuperare posizioni, è invece cominciato un incredibile valzer di testa/coda e uscite di pista per un incredibile numero di piloti (compreso lo stesso Vettel) che hanno movimentato la corsa, ma senza modificarne la sostanza.

Consolidate pertanto, per i vantaggi acquisiti, le posizioni di testa di Hamilton, Rosberg e Verstappen, la corsa è vissuta di duelli per guadagnare qualche posizione. Straordinario, per intensità, quello tra Rosberg e Verstappen per il secondo gradino sul podio.

Esemplare per bravura e coraggio la manovra che al 16º giro ha portato il giovane fenomeno olandese al sorpasso su Rosberg.
Una ventina di giri dopo Rosberg gli restituirà il sorpasso approfittando del decadimento delle gomme del pilota Red Bull che recupererà la piazza d'onore per la decisione dei giudici.

Resta inaccettabile, a questo punto, che per avere l'ordine d'arrivo ufficiale, con le relative conseguenze sulla classifica, ci siano volute più di tre ore. Colpa di un regolamento che gli stessi piloti e molti addetti ai lavori contestano sempre più apertamente nelle 57 pagine di cui è composto piene di inutili complicazioni e aperte a troppe interpretazioni.

Per la Ferrari continua la Quaresima e la Pasqua di resurrezione sembra ancora lontanissima. Solo quattro volte sul podio dopo 10 GP è un bottino nemmeno da minimo sindacale. Raikkonen è finito quinto come era partito incapace o impossibilitato, anche questa volta, a portare qualche colpo decisivo. Dal canto sul Vettel, partito undicesimo penalizzato di cinque posizioni per sostituzione del cambio, è finito nono con un paio di errori che hanno ingrigito la sua gara.

È pur vero che la sfortuna, in qualifica e in gara, lo sta perseguitando, ma affiorano comprensibili atteggiamenti di delusione sui quali il team deve intervenire mettendolo in condizione di esprimersi per il campione che è.

Tra due settimane toccherà all'Ungheria portare qualcosa di nuovo.

Ordine d'arrivo

1 Lewis Hamilton 1:34:55.831
2 Max  Verstappen +8.250
2 Nico Rosberg +16.911 secondi
4 Daniel  Ricciardo +26.211
5 Kimi  Räikkönen +69.743
6 Sergio  Perez +76.941
7 Nico  Hulkenberg +77.712
8 Carlos  Sainz +85.858
9 Sebastian  Vettel +91.654
10Daniil  Kvyat +92.600

Classifica modiale piloti

1 Nico Rosberg 168
2 Lewis Hamilton 167
3 Kimi Raikkonen 106
4 Daniel Ricciardo 100
5 Sebastian Vettel 98
6 Max Verstappen 90
7 Valtteri Bottas 54
8 Sergio Perez 47
9 Felipe Massa 38
10 Romain Grosjean 28

Classifica mondiale costruttori

1 Mercedes 335
2 Ferrari 204
3 Red Bull Racing 198
4 Williams 92
5 Force India 73

Torna indietro
Tags

notizie correlate:

 BMW Driving Experience
VideoClip

BMW Driving Experience

14 Sep 2022 motorpad.it

La sicurezza stradale parte da noi che siamo al volante e per capire come cambia la guida sfruttando al meglio la tecnologia ascoltiamo le parole di Siegfried Stohr, ex...

Continua