FORD FOCUS

Alcune premesse definiscono chiaramente l’importanza, per Ford, del lancio della nuova Focus.

11 Feb 2011 motorpad.it
FORD FOCUS
Alcune premesse definiscono chiaramente l’importanza, per Ford, del lancio della nuova Focus. Anzitutto che si tratta di un modello storico per la marca già prodotto in oltre 10 milioni di esemplari da quando è stata lanciata nel 1988 e poi che, ora, diventa il primo prodotto globale di Ford, programmato per essere costruito in grandi numeri (due milioni di unità all’anno assemblate all’inizio in Germania e nel Michigan e, in seguito, anche in Russia e in Cina) e per debuttare contemporaneamente in America ed Europa in tre versioni, a quattro e cinque porte e station wagon.

Il design di carrozzeria, già mostrato in precedenti occasioni, conferma quanto di meritorio il “ kinetic design” ha apportato a tutta la più recente produzione della casa dell’ovale blu in termini di sportività e ricerca aerodinamica e a questa prima importante conquista si aggiunge un cospicuo carico di tecnologia che colloca il modello tra i più interessanti dell’affollato quanto fondamentale “segmento C” del mercato, quello delle berline media compatte.
La nuova Focus si sviluppa su una lunghezza di 4.36 mt, una larghezza di 1.8 mt (esclusi retrovisori esterni), con misure leggermente variate per la versione a cinque porte e affida la sua riconoscibilità all’incisivo frontale dominato dalle grandi prese d’aria sotto la sottile calandra e laterali, ai gruppi ottici sfuggenti ed alla linea quasi da coupé vista la decisa curvatura del tetto che però non compromette minimamente l’abitabilità posteriore.

L’interno è il regno del sistema Ford HMI (interfaccia uomo-macchina) di ultima generazione, con due joystick a cinque vie posizionati sul volante e preposti al controllo delle principali funzioni di bordo visualizzate su due display: il primo nel quadro strumenti, il secondo al centro del cruscotto. L’atmosfera è quella di un elevato livello di qualità nei materiali e nelle lavorazioni e la nota positiva 
risiede inoltre nella ricca dotazione di strumenti, apparati e sistemi di sicurezza, confort e assistenza alla guida, alcuni dei quali non sempre riscontrabili su modelli di categoria superiore.

Tra le principali innovazioni troviamo l’attivazione automatica della frenata in città (per la prima volta su una Ford), il sistema di parcheggio semiautomatico, di mantenimento della corsia e monitoraggio della segnaletica orizzontale, di riconoscimento dei segnali stradali, di controllo adattivo della velocità e la regolazione automatica degli abbaglianti; a questo si aggiunge una nuova generazione di sistemi avanzati di ritenuta degli airbag e il controllo dinamico della trazione di serie che migliora la stabilità e l’agilità in curva.

Sei i motori disponibili: di 1.600 cc quelli a benzina da 125 CV, EcoBoost da 150 e il più potente da 182 CV; tre anche i diesel, un 1.600 cc da 115 CV e due 2.000 cc da 115 e 163 CV.
La Focus è inoltre la prima vettura Ford con il sistema Start-Stop di serie sui modelli 1.6 EcoBoost e TDCi con emissioni di CO2 da 109 g/km.
La Focus sarà sulle nostre strade a marzo nella versione 5 porte e a maggio in quella station wagon con prezzi che per la berlina partono da 18.500 euro e salgono fino a 21.500.
Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Motorpad TV Scaletta P9 del 30 aprile 2022
Detto tra noi

Motorpad TV Scaletta P9 del 30 aprile 2022

29 Apr 2022 motorpad.it

Rubrica televisiva settimanale di Paolo Pirovano e Silvia Pirovano in onda sul canale nazionale 7GOLD - fondata da Marcello Pirovano Puntata N° 09/2022 in onda su...

Continua
Marco Alù Saffi, Ford Mustang Mach-E GT
Intervista a

Marco Alù Saffi, Ford Mustang Mach-E GT

01 Feb 2022 Paolo Pirovano

Ford MUSTANG MACH-E GT è una vera supercar elettrica che porta ad un livello inedito le prestazioni e le caratteristiche di una vettura a batteria. Grazie ai 486 CV e...

Continua