TOYOTA YARIS

Che sia un modello di successo lo confermano i numeri.

09 Sep 2011 motorpad.it
TOYOTA YARIS
Che sia un modello di successo lo confermano i numeri. Dal 1999, primo anno di apparizione, la Toyota Yaris è stata venduta in oltre 5,5 milioni di vetture delle quali circa la metà in Europa. In Italia poi è sempre piaciuta a oltre 700.000 clienti che hanno fatto del nostro Paese il primo mercato continentale.

La terza generazione ha quindi un compito importante da portare avanti e per questo segue le ultime indicazioni che arrivano dal segmento B, ovvero crescere nelle misure per offrire il massimo spazio interno mantenendo le dimensioni compatte.
Per questo, rispetto al modello precedente, la nuova Yaris cresce di 10 cm arrivando a 3,88 metri, mantenendo invariata la larghezza a 1,69 e diminuendo l’altezza a 1,51 (-2 cm). Aumenta così lo spazio interno soprattutto a vantaggio dei posti posteriori che sfruttano al meglio anche i 5 cm in più di passo.

Di conseguenza diventa molto marcato il cambiamento stilistico con un frontale più aggressivo con grandi fari allungati, una mascherina sottile che sovrasta una larga presa d’aria trapezoidale e tutta larghezza e nuovi gruppi ottici.
La parte posteriore risulta più elaborata e esibisce uno spoilerino alto e un corposo scudo protettivo; ai lati del portellone inclinato le luci di nuovo disegno.

Sono confermati gli ultimi motori adottati dal modello e aggiornati per contenere consumi ed emissioni.
Il turbodiesel di 1.400 cc da 90 CV sorprende per parsimonia: alle normali andature di crociera e senza tirare allo spasimo le marce alte (in particolare in sesta) non sono davvero un miraggio i 30 km/litro o quasi.
I due a benzina sono rispettivamente di 1.000 cc, 3 cilindri da 69 CV e un più temperamentoso 1.300 cc, 4 cilindri da 99 CV. La scelta dei cambi è tra uno meccanico a 5 o 6 marce o due automatici.

Stupisce anche, per una vettura di questo segmento, la possibilità di disporre a bordo di un sistema multimediale da far invidia alle più titolate ammiraglie. Vengono chiamati in causa perfino Facebook e Google.

Nella marcia su strada la qualità di primo impatto riguarda l’estrema maneggevolezza del modello (4,7 il raggio di sterzata) tale da sdrammatizzare ogni problema di parcheggio e di marcia veloce sui percorsi misti e questo grazie ad uno sterzo correttamente demoltiplicato e preciso.
Il listino muove da 11.050 euro incrementando quindi il controvalore. E’ annunciato anche il prezzo della versione Active con motore da un litro e carrozzeria a 5 porte, fissato a 13.900 euro.
Torna indietro
Tags

notizie correlate:

Vittoria Alpine alla 6 Ore di Monza
Sport

Vittoria Alpine alla 6 Ore di Monza

11 Jul 2022 Paolo Pirovano

Vittoria Alpine alla 6 ore di Monza, quarta prova del Campionato Mondiale FIA di Endurance WEC con la quale è iniziata la seconda metà della stagione e che ha visto la...

Continua
Toyota annuncia la strategia del futuro
Eventi

Toyota annuncia la strategia del futuro

15 Dec 2021 Paolo Pirovano

stampa i piani relativi alla strategia che la casa giapponese seguirà per la neutralità carbonica. Nel corso dell’intervento ha annunciato che verranno prodotti 30...

Continua
Le prime immagini della Subaru Solterra
Anteprima

Le prime immagini della Subaru Solterra

11 Nov 2021 Paolo Pirovano

Sono state mostrate le prime immagini del SUV Solterra, il primo veicolo elettrico di Subaru che apre l’era delle vetture BEV della casa giapponese. È costruito sulla...

Continua
Euro NCAP al quarto round tutte Cinque Stelle
Tecnica/Tecnologia

Euro NCAP al quarto round tutte Cinque Stelle

08 Sep 2021 Paolo Pirovano

Il quarto round dei test Euro NCAP del 2021 si è contraddistinto per la presenza di vetture con tutte le tipologie di alimentazione sul mercato con modelli equipaggiati da...

Continua